La conferenza, poi il silenzio: il sindaco di Salerno chiuso nel suo ufficio

La conferenza, poi il silenzio: il sindaco di Salerno chiuso nel suo ufficio
la Città di Salerno INTERNO

magari togliendo un po’ di polvere qua e là; oppure quando le nuvole si addensano e il temporale sembra inevitabile.

«E mi pare giusto che anche qui vogliano vederci chiaro.», ironizza un vigile urbano posizionato davanti al corridoio che porta alla stanza del sindaco Vincenzo Napoli.

È come quando si entra in una casa dove qualcuno ha litigato e finge che vada tutto bene.

Il pretesto della battuta sono i lavori in corso nei Saloni di Palazzo di Città dove gli operai sono intenti a cambiare le lampadine dei soffitti. (la Città di Salerno)

Ne parlano anche altre fonti

Salerno, minacce sul voto per le Comunali: due arresti in una coop dai nostri inviati Dario Del Porto e Conchita Sannino. Coinvolta la società “San Matteo”. (La Repubblica)

Inchiesta sulle cooperative di Salerno, chi è Felice Marotta. Un uomo-chiave del Comune, un fedelissimo di Vincenzo De Luca che nel 1993, quando per la prima volta diventò sindaco di Salerno, disse che avrebbe fatto piazza pulita mettendo alla porta tutti i volti del passato tra cui, appunto, Marotta come ricorda il Corriere del Mezzogiorno. (L'Occhio di Salerno)

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Voti e coop, altri due arresti a Salerno

L’audio L’arresto sarebbe maturato per le pressioni sul voto alle ultime amministrative di Salerno, che hanno riconfermato a sindaco Vincenzo Napoli. La sorella di Davide Francese, indagato nella prima tranche dell’inchiesta, succeduto a Izzo alla presidenza della coop. (Corriere del Mezzogiorno)

A cura di Ciro Pellegrino. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Elezioni amministrative Napoli 2021 ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. È finito agli arresti domiciliari l'autore di un inquietante messaggio inoltrato a raffica su Whatsapp nel pieno delle elezioni comunali a Salerno (Fanpage.it)

Gli agenti della Squadra Mobile questa mattina hanno eseguito altre due misure agli arresti domiciliari per Gianluca Izzo, amministratore di fatto della coop "San Matteo", e Umberto Coscia, suo stretto collaboratore, in seguito alle indagini avviate negli scorsi giorni e guidate dal procuratore Giuseppe Borrelli e dall'aggiunto Luigi Alberto Cannavale. (la Città di Salerno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr