Scritte volgari contro la sede di Fratelli d'Italia: "Sono discepoli del professor Gozzini, no alla violenza"

Scritte volgari contro la sede di Fratelli d'Italia: Sono discepoli del professor Gozzini, no alla violenza
Grosseto Notizie INTERNO

Questa la denuncia di Fabrizio Rossi, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.

Non possiamo tacere, chi fomentata l’odio politico o prende spunto dalle parole del professorone per emularlo non fa altro che rafforzare il nostro impegno e la nostra passione.

Scrivere sulla targa del nostro simbolo ‘buffoni’ e nella vetrata della nostra sede, dove sono collocati i manifesti raffiguranti Giorgia Meloni, scrivere ‘zoccola’ e ‘troia’, rappresenta la pochezza di certe anonime mani, che approfittano dell’oscurità per sfogare le loro repressioni”. (Grosseto Notizie)

La notizia riportata su altri media

Ancora di più che a farlo sia un professore, Giovanni Gozzini, che intervenendo all'emittente Controradio ha insultato e denigrato pesantemente la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni". Sulla possibilità che possano essere presi provvedimenti il rettore ha aggiunto: "Ci sono organi competenti che valuteranno" (La Repubblica Firenze.it)

“Francesco, ti chiamo per dirti che il primo caso di coronavirus in Italia è a Codogno”. “Ti arriveranno delle chiamate, poi ci aggiorniamo”, taglia corto Cardona che di lì a pochi giorni finirà ricoverato per Covid. (Yahoo Notizie)

Il sindaco di Vibo Valentia scrive un post di condanna nei confronti del docente universitario ed esprime solidarietà alla presidente di Fratelli d’Italia. Per la prima cittadina che guida una giunta di centrodestra, «ancora una volta, quando si ha a che fare con un politico donna, emerge l’incoercibile impulso di trasformare il dissenso politico in violenza sessista. (Il Vibonese)

Il compagno di Meloni la difende in diretta tv: "Fiero di lei, il prof vergognoso"

Il secondo, da presidente della Repubblica, ha espresso tutta la sua solidarietà con una telefonata alla stessa Meloni "Al massimo - prosegue - cito proprio Giorgia Meloni, quella che quando un consigliere comunale del suo partito scrisse 'Lesbiche e gay ammazzateli tutti', lei 'Frasi gravi ma nessuna lezione da Pd!'. (Liberoquotidiano.it)

Anche l'Anpi, che politicamente è quanto di più distante da Giorgia Meloni, in quest'occasione è scesa in campo per difendere la leader di Fratelli d'Italia: " Parole folli e civilmente sgrammaticate. (il Giornale)

Spiegherò a mia figlia quanto sua madre sia valorosa e meritevole. "Io sono il compagno di Giorgia #Meloni , che è anche la madre di mia figlia. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr