Ferrara. No vax morto all’ospedale Sant’Anna. Lo curava al telefono, indagato il medico

Ferrara. No vax morto all’ospedale Sant’Anna. Lo curava al telefono, indagato il medico
La Nuova Ferrara INTERNO

Ora l’indagine della procura dovrà stabilire, con la massima neutralità, se la morte possa essere legata alle sue condizioni psicofisiche, se possano essere state pregiudicate da terapie e assistenza del medico curante che seguiva i protocolli di IppocrateOrg

Dopo pochi giorni le sue condizioni peggiorarono ulteriormente e i sanitari della terapia intensiva Covid del Sant’anna furono costretti a intubarlo. (La Nuova Ferrara)

Se ne è parlato anche su altre testate

Poi è stato intubato e tracheostomizzato, ed è venuto a mancare un mese dopo". Alberto Dallari è il medico neurologo reggiano indagato per la morte di Mauro Gallerani, 68 anni, di Cento: nei confronti del medico sono state formulate le ipotesi di reato di omicidio colposo e omissione di soccorso. (il Resto del Carlino)

Il medico è, noto neurologo reggiano, per anni impegnato nella Stroke Unit del Dipartimento emergenza-urgenza dell'ospedale di Reggio. Parliamo del medico di Reggio Emilia indagato per omissione di soccorso e omicidio colposo a seguito del decesso in ospedale del 68enne ferrarese Mauro Gallerani, ammalato di Covid sottoposto a cure domiciliari prima del ricovero. (La Pressa)

Che, ribadiamo, da ieri è entrata nel vivo: ora è il momento di dare spiegazioni Solo per mail e WhatsApp, neanche con messaggi vocali, come lo stesso medico invitava a non fare. (La Gazzetta di Reggio)

Cercasi volontari per aprire l’oratorio di Vittuone tutti i giorni

Il punto Alberto Dallari, chi è il medico indagato per la morte del no vax di Ferrara - No vax morto a Ferrara, indagato il medico che lo curò con la telemedicina. Molti i messaggi scambiati tra Gallerani e Dallari, la maggior parte che riportano la situazione clinica del sessantottenne con comunicazione della temperatura corporea e del livello di saturazione. (il Resto del Carlino)

Il 68enne deceduto, no vax convinto, una persona descritta come isolata e con poche relazioni sociali, oltre che con alcune patologie pregresse, a quanto pare anche in ospedale aveva tentato di firmare dimissioni e di rifiutare le cure APPROFONDIMENTI IL CASO Paola Soragni, consigliera M5S di Reggio Emilia: «Ho paura del. (ilgazzettino.it)

Tuttavia, per garantire l’apertura, è necessaria la presenza di volontari adulti. (mi-lorenteggio.com) VIttuone, 13 ottobre 2021 – Cercasi volontari per aprire l’oratorio di Vittuone tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, nel pomeriggio. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr