GP Portogallo, Binotto: "Delusi. Strategia troppo ambiziosa con Sainz"

GP Portogallo, Binotto: Delusi. Strategia troppo ambiziosa con Sainz
Autosprint.it SPORT

Abbiamo potenziale sia in qualifica che in gara, cercheremo di arrivare pronti e vogliamo assolutamente fare un risultato migliore"

Più che sbaglio è ambizione di voler passare e superare Norris già da quel momento e fase della gara.

Per tutto il resto della gara ha spinto troppo e con le medie ha accusato troppo graining.

E invece è stato proprio un sorpasso a Norris a penalizzare lo spagnolo, passato anche dalle Alpine. (Autosprint.it)

Se ne è parlato anche su altri media

erraristi delusi dal risultato del GP, complicato per il monegasco dalle difficoltà in qualifica e per lo spagnolo dalle gestione-gomme. Ho spinto tantissimo per sorpassare Norris, ma avevo troppo graining e sottosterzo e siamo scivolati indietro (Sport Mediaset)

Sulla Gazzetta dello Sport si legge: “Nessuno poteva immaginare quanto la differenza tra gli pneumatici sarebbe stata decisiva. La Ferrari ha corso una gara a debita distanza dalle telecamere in quel di Portimao. (FormulaPassion.it)

Charles Leclerc. Incognita pneumatici. C’è da ammetter che oggi Charles Leclerc è apparso poco protagonista del Gran Premio del Portogallo. (ClubAlfa.it)

LIVE F1, GP Portogallo in DIRETTA: la delusione di Binotto. Sainz: "Abbiamo sbagliato tutto". Promossi e bocciati

In questa fase probabilmente Carlos ha spinto troppo condizionando il rendimento degli pneumatici per la parte finale di gara. Sono partito forte ma la gara è stata molto dura dopo il pit stop. (Today.it)

"Non è stata una buona gara per noi. Avevamo tutti gli ingredienti per fare bene e puntare al quinto posto ma abbiamo sbagliato nei punti critici. (Tuttosport)

16° giro/66 Hamilton a mezzo secondo da Bottas, Verstappen ha perso terreno e gira a 2 secondi dalle due Mercedes 61° giro/66 Hamilton sta per vincere per la quarta volta di fila partendo dal secondo posto sulla griglia di partenza. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr