Dora morta dal quarto piano, il fidanzato: «Si è gettata dopo un litigio». Gli ultimi post su Facebook

leggo.it INTERNO

A raccontarlo è lo stesso compagno che ai carabinieri ha detto di averla provata a dissuadere ma senza successo.

Dora Lagreca è morta a 30 anni dopo essere precipitata dal quarto piano, ma la sua morte è avvolta da un velo di mistero.

La donna che lavorava come assistente scolastica si sarebbe buttata dal balcone della palazzina di Potenza dopo un brutto litigio con il fidanzato.

I carabinieri stanno analizzando pc e smartphone di Dora e martedì verrà effettuata l'autopsia sul corpo che potrebbe chiarire molti aspetti della vicenda

L'uomo per ora non è indagato ma sul caso resta un velo di mistero. (leggo.it)

La notizia riportata su altri media

Con l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio è indagato il fidanzato 29enne, Antonio Capasso. Potrebbe essersi aggrappata al parapetto del balcone nel tentativo di salvarsi, prima di precipitare nel vuoto. (L'HuffPost)

Il legale del fidanzato: “Era innamorato, nessuna lite tra loro, non è riuscito a bloccarla” Si attendono adesso i risultati che depositerà il medico legale in Procura, ma anche l’esito degli accertamenti dei militari del Reparto Investigazioni Scientifiche. (ondanews)

Nelle scorse ore c’è stata una svolta nel caso, il fidanzato della trent’enne è stato iscritto nel registro degli indagati. È stato il fidanzato a chiamare i soccorsi, la corsa all’ospedale San Carlo di Potenza si è però rivelata inutile. (VNews24)

Si è poi precipitato giù per raggiungere la ragazza e secondo alcuni testimoni sarebbe rimasto vicino fino all’arrivo dei soccorsi. L’avvocato della famiglia di Dora Lagreca, Renivaldo Lagreca è categorico. (Quotidiano del Sud)

Dora Lagreca era una donna affascinante, nel suo passato anche qualche book fotografico da aspirante modella. Familiari e amici concordano su un punto cruciale: «Dora non si sarebbe mai suicidata». (ilGiornale.it)

"Io non la considero una relazione burrascosa - ha aggiunto il legale - che io sappia non ci sono stati episodi di maltrattamenti o denunce. Ieri avevamo sentito Renivaldo Lagreca, avvocato della famiglia della deceduta che non crede si tratti di suicidio. (La Siritide)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr