Atalanta-Napoli 4-2: Zapata e Muriel show, le riserve del Gattuso in emergenza affondano

Atalanta-Napoli 4-2: Zapata e Muriel show, le riserve del Gattuso in emergenza affondano
Corriere della Sera SPORT

Il Napoli accorcia le distanze con l’autorete di Gosens (76’), Atalanta ancora a segno con Romero al 79’.

Padroni di casa avanti nuovamente con Gosens (64’), poi Muriel cala il tris al 71’.

Grande preoccupazione in casa Napoli per le condizioni di Victor Osimhen, portato fuori dal Gewiss Stadium in barella poco prima del finale di Atalanta-Napoli.

È caduto male dopo un contrasto, battendo la terra sul campo ed è stato portato via in ambulanza

Bergamaschi in vantaggio al 52’ con Zapata, pareggio dei partenopei siglato da Zielinski al 58’. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

A quattro giorni dal ritorno con il Granada per gli ottavi di Europa League sarebbe non solo sbagliata (Granada sconfitto nella piccola cittadina aragonese di Huesca 3-2) ma certamente intempestiva una decisione drastica. (Tutto Napoli)

Napoli, arriva la clamorosa decisione della società: tutti i dettagli di quello che sta accadendo dopo la sconfitta sul campo dell’Atalanta. Si tratta del terzo ko nelle ultime cinque partite per la squadra allenata da Gennaro Gattuso, che è scivolata in settima posizione:. (Inews24)

Carlo Ancelotti è stato esonerato agendo di pancia e non di testa. Si diceva che Ancelotti fosse stato preso dal Napoli solo per sistemare suo figlio, ma il tempo è galantuomo ed ha detto altro". (AreaNapoli.it)

Se sta bene a me, è un buon Napoli per tutti

L’errore di reparto e la disattenzione del senegalese, con il 4 a 2 finale dei padroni di casa. 'ANALISI - Bargiggia: "Gattuso non può fare di più, il Napoli ha giocato con orgoglio". Scrive il giornalista Paolo Bargiggia sul suo sito paolobargiggia. (Napoli Magazine)

In altri tempi, De Laurentiis avrebbe già mandato a casa l'allenatore mentre oggi sembra vincolato a tenerselo rischiando di far saltare in aria qualcosa come 150 milioni. Con tutto il rispetto per i sostenitori di questa tesi, rispondiamo con una battuta dei famosi Trettré: "A me, me par na strunzat". (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr