Emilio Buttaro sul Brasile: “Può vincere il sesto Mondiale”

Europa Calcio ECONOMIA

Ne abbiamo parlato con il collega Emilio Buttaro, collaboratore di numerose testate e corrispondente del quotidiano per gli italiani all’estero “La Voce d’Italia”.

Emilio Buttaro sul Brasile: “Può vincere il sesto Mondiale”. “Ovviamente i giochi sono apertissimi – ci ha detto Emilio – ma vedo una formazione avanti rispetto alle altre nella corsa per il titolo.

La vittoria del 2002 – ha concluso Buttaro – è stata l’ultima del Brasile ma anche di una squadra sudamericana. (Europa Calcio)

La notizia riportata su altri giornali

“Tenendo conto delle priorità di valorizzare le risorse umane di Tim e dar attuazione ad una efficiente e capillare rete nazionale a controllo pubblico, il Governo intende promuovere un tavolo di lavoro che entro il 31 dicembre possa contribuire alla definizione delle migliori soluzioni di mercato percorribili per massimizzare gli interessi del Paese, delle società coinvolte e dei loro azionisti e stakeholder, tenendo conto delle normative esistenti a livello nazionale ed europeo e degli equilibri economici, finanziari ed occupazionali”. (Wall Street Italia)

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha più volte palesato l'intenzione di mantenere l'infrastruttura della rete, strategica, sotto controllo pubblico e di vendere altri asset di Tim per fare casse ed abbassare il debito lordo da 25 miliardi di euro (Il Fatto Quotidiano)

TIM ha diramato ieri sera un comunicato con cui ha annunciato di essere aperta al confronto sulla rete con il governo. Così la nota: (Finanza.com)

Il governo mette fine alla trattativa tra Tim e Cdp sulla rete unica per prendere direttamente in mano il dossier. L’obiettivo è trovare entro fine dicembre una soluzione alternativa a quella definita negli accordi tra Tim e Cdp, per integrare l’infrastruttura dell’ex monopolista con Open Fiber. (Corriere della Sera)

Cdp Equity, Macquarie Asset Management e Open Fiber hanno inviato un comunicato al mercato nel quale si legge che "alla luce di quanto comunicato dal governo in data 29 novembre – in relazione alla creazione di un tavolo di lavoro per la definizione delle migliori soluzioni di mercato in prospettiva della Rete Nazionale – tenuto conto della rilevanza di sistema dell’operazione, anche rispetto ai processi autorizzativi sottesi, ritengono opportuno soprassedere alle scadenze previste dal Memorandum of Understanding relativo al progetto di integrazione tra le reti di Tim e Open Fiber sottoscritto in data 29 maggio 2022 anche con Tim e Kkr, e manifestano sin d’ora piena disponibilità a partecipare al suddetto tavolo di lavoro". (Milano Finanza)

Tim, un mese di tempo per il nuovo piano sulla rete. Kkr torna in pista di Sara Bennewitz Il sottosegretario Butti e il ministro Urso cercano soluzioni condivise. Il fondo Usa in visita al Mimit insieme all’advisor Grilli e alla Cdp (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr