Haiti, l'ultima telefonata di Moise: "Stanno sparando, ho bisogno di aiuto"

Haiti, l'ultima telefonata di Moise: Stanno sparando, ho bisogno di aiuto
Adnkronos ESTERI

"Ho bisogno d'aiuto, la mia vita è in pericolo".

Vieni presto, vieni a salvarmi la vita".

Sarebbe questo il contenuto dell'ultima telefonata del presidente haitiano Jovenel Moïse, prima di essere ucciso il 7 luglio scorso nella sua villa.

Tuttavia, prima che la telefonata finisse, l'interlocutore, che ha chiesto di rimanere anonimo in un'intervista con l'Herald, avrebbe sentito il rumore di un fucile d'assalto

A quanto ricostruisce il "Miami Herald" in pochi minuti il presidente ha contattato prima il capo della polizia e poi un ufficiale. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri media

Ad affrontarsi i “due” premier: quello uscente, Claude Joseph, e quello nominato da Moïse, Ariel Henry, il cui incarico sarebbe dovuto essere confermato il giorno del delitto. Calma tesa a Petion Ville - Reuters. (Avvenire)

Haiti, passo indietro di Joseph: lascia in favore del premier rivale Henry
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr