In arrivo i rimborsi dell'Extra Cashback di Natale

Toscana Media News ECONOMIA

Il mittente è la Consap, la concessionaria che gestisce il servizio, e la causale è, appunto, Cashback di Stato.

Per il Cashback di Natale erano stati stanziati 228 milioni di euro che hanno interamente coperto i 222,6 milioni di rimborsi maturati dagli iscritti al programma, 5,8 milioni di cittadini che hanno effettuato a Dicembre 63 milioni di transazioni elettroniche.

Dal primo Gennaio 2021 è iniziato il Cashback standard, finanziato dal governo con un miliardo e 750 milioni di euro: il meccanismo è identico a quello di Natale ma i rimborsi vengono maturati ogni 6 mesi e si devono fare almeno 50 acquisti. (Toscana Media News)

Ne parlano anche altre fonti

onsap, l'ente incaricato dal governo dell'erogazione del bonus cashback, ha comunicato che "nel pieno rispetto delle scadenze previste si è conclusa la fase di liquidazione dei rimborsi per il periodo 8-31 dicembre 2020", e che ha disposto oltre 3,2 milioni di bonifici per un totale liquidato di circa 223 milioni di euro. (Sky Tg24 )

Non esiste un limite minimo di spesa, dunque ciascun scontrino può anche ammontare a qualche centesimo di euro. Evidentemente, però, c’è chi è riuscito ad aggirare il problema dell’imbarazzo, come dimostra il foglietto affisso da un benzinaio di Rovereto su una delle pompe del proprio distributore (Trentino)

Infine, i reclami ricevuti ad oggi per mancato o inesatto accredito relativi al periodo in questione, sono meno di 2.900. Consap risponderà entro 30 giorni dalla data di presentazione dell'istanza (Il Messaggero)

Un uomo si è fermato con la macchina e, carta di credito alla mano, ha effettuato in pochi minuti sette rifornimenti lampo: ognuno da 50 centesimi. Solo il 9 febbraio in un distributore di Mirandola le telecamere di sorveglianza avevano documentato un furbetto che aveva fatto 15 rifornimenti da un euro in 13 minuti (La Gazzetta di Modena)

Le immagini delle ricerche e del ritrovamento del 52enne. (LaPresse) A supportare il Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Abetone – Putigliano nelle ricerche dei giorni scorsi, e nel recupero, di oggi, della salma di Andrea Diobelli, il 52enne mantovano manager della Davines (Parma) scomparso nella zona di Schia (Monte Caio), a fine dicembre, hanno partecipato tre unità cinofile specializzate nella ricerca in valanga. (LaPresse)

Non esiste un limite minimo di spesa, dunque ciascun scontrino può anche ammontare a qualche centesimo di euro. Impensabile, per chiunque abbia un briciolo di pudore in corpo, entrare in un negozio e pagare con il bancomat, o peggio ancora con la carta di credito, l’equivalente di una lattina di Coca Cola o di un paio di Chupa chups. (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr