Vaiolo delle scimmie, il punto della SIP

Vaiolo delle scimmie, il punto della SIP
Società Italiana di Pediatria SALUTE

Non è un virus mutato ma un virus con proprie caratteristiche genetiche anche se per molti versi assai simile a quelle del virus del vaiolo umano.

L’autorizzazione sottolinea che tecovirimat è indicato per il trattamento del vaiolo, vaiolo della scimmia e vaiolo bovino negli adulti e nei bambini con peso corporeo di almeno 13 kg

Di queste 4, quella del vaiolo delle scimmie, quello del vaiolo bovino, quello del vaiolo umano e quello del vaccino contro il vaiolo possono infettare l’uomo. (Società Italiana di Pediatria)

Su altri media

LA RICOMPARSA DELLA POLIOMIELITE A NEW YORK DOPO QUASI 10 ANNI. Intanto a New York, dove insieme a San Francisco si concentrano quasi la metà dei 5 mila contagi di vaiolo delle scimmie, compare una nuova emergenza La California è ora il terzo – dopo New York e Illinois – e il più grande Stato americano a emettere una dichiarazione a livello statale relativa alla malattia. (Start Magazine)

Il vaiolo delle scimmie si sta diffondendo nel mondo. Due morti in Spagna La Spagna ha fatto registrare due decessi per il vaiolo delle scimmie negli ultimi quattro giorni: si tratta delle prime due vittime europee dell'epidemia, che nel mondo (Africa esclusa) ha causato altri tre morti. (IL GIORNO)

(LaPresse) – Come anticipato da vari media, l’Amministrazione Biden ha dichiarato il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria pubblica. L’annuncio è giunto durante un briefing del Dipartimento della Salute e dei Servizi umani (LAPRESSE)

Gli Usa dichiarano emergenza sanitaria nazionale per il vaiolo delle scimmie

Gli Stati Uniti hanno solo dosi per la vaccinazione completa contro il vaiolo delle scimmie per circa 550.000 cittadini. La dichiarazione di emergenza sanitaria nazionale accelererà l’acquisizione e la distribuzione di vaccini e cure contro la malattia (Nanopress)

Lo ha annunciato il ministro alla Salute americano Xavier Becerra. Pubblicità (La Sicilia)

A rallentare le operazioni, anche la concomitanza con la pandemia da coronavirus: in fase di contenimento, ma ancora diffusa negli Stati Uniti. Gli Stati Uniti, dieci giorni dopo l'allerta globale lanciata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, serrano le fila contro "monkeypox". (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr