Anche a Lerici "Accendiamo una Lanterna verde"

Anche a Lerici Accendiamo una Lanterna verde
Gazzetta della Spezia e Provincia ESTERI

Accendiamo una Lanterna verde sui luoghi istituzionali, nei presepi, sugli alberi di Natale, alle finestre, sulle navi.

"Illuminiamo la notte dell’Europa e la sofferenza di uomini e donne esuli, che bussano alla porta e che non hanno luogo dove andare e dove stare.

Noi non ci voltiamo dall’altra parte e lasceremo accesa sui nostri canali social la lanterna verde per chiedere all’Europa di accogliere queste persone. (Gazzetta della Spezia e Provincia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Qualche giorno fa ha aiutato una famiglia di migranti: "Così pallidi che sembravano morti, il bambino aveva una calza in testa come cappello" Ha deciso di accendere una luce verde alla finestra e aprire la sua casa a chi ha bisogno. (Today)

L’inefficienza del sistema e la corruzione. Le popolazioni all’interno dei confini mugugnano, perché per i Romani i barbari sono barbari, e nessuno li vuole vicini. Laterza, 2007. Immagine anteprima Rappresentazione di una battaglia tra romani e barbari, probabilmente Goti a giudicare dall’abbigliamento, sul cosiddetto Sarcofago Ludovisi del III secolo [Fonte: Storia digitale Zanichelli] (Valigia Blu)

Sono i Goti, un intero popolo in fuga, che chiedono asilo dentro ai confini dell’Impero”. Così decidono di spostare i Goti, e organizzano lunghe colonne per mandarli in quelle che saranno, dicono, le loro sedi definitive (Prima Pagina Chiusi)

Polonia-Bielorussia: le “luci verdi” della società civile polacca

DALL’INVIATA A NAREWKA (POLONIA). Raggi che riescono, loro sì, a superare il nero della foresta dove sono intrappolati migliaia di richiedenti asilo diretti verso l’Europa (La Stampa)

Perché la zona è blindata a occhi e aiuti, nessuno può entrare, nessuno può uscire, nessuno sa cosa succede. Il timore è che la sconfinata foresta nasconda altre vittime, o chi lo potrebbe diventare presto (TGNEWS24)

“Nessuno è illegale”. Continuano i tentativi disperati dei migranti di lasciare la Bielorussia ed entrare in Polonia. Ora invece molte persone ci contattano perché vogliono aiutare (La Difesa del Popolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr