MERCATO NBA - I Golden State Warriors provano Ryan Arcidiacono

MERCATO NBA - I Golden State Warriors provano Ryan Arcidiacono
Più informazioni:
Pianetabasket.com SPORT

A priori, i dirigenti si stanno muovendo verso un regista poiché dopo aver testato Darren Collison, The Athletic annuncia che metteranno in prova Ryan Arcidiacono questa settimana.

Con 14 giocatori sotto contratto, i Golden State Warriors stanno cercando di trovare la perla rara che si aggiudicherà il 15° contratto in organico.

Un guerriero che compensa le sue mancanze atletiche con doti di altruismo e di cuore. (Pianetabasket.com)

Se ne è parlato anche su altre testate

Abbiamo già due giocatori nella stessa posizione con Buddy Hield e Terrence Davis, poi ci sono i titolari (Fox e Haliburton, ndr). Il rookie ha fatto vedere di che pasta è fatto già durante la Summer League, attirando l’attenzione della stellina della squadra Tyrese Haliburton:. (NbaReligion)

Bene, anche perché ci sono oltre 60 milioni di buoni motivi per non farlo. La partenza di Marc Gasol però ha cambiato la conformazione del roster dei Lakers che adesso potrebbero provare a forzare un po’ la mano con Love per spingerlo a cambiare idea: la sua resta ovviamente la trattativa più difficile da portare a termine, ma al tempo stesso con un centro del genere sotto canestro i Lakers farebbero un ulteriore salto di qualità (Sky Sport)

Con l'addio di Marc Gasol, i Lakers hanno solo 13 contratti garantiti, e quindi due posti in roster. Los Angeles metterà quindi alla prova i possibili giocatori per completare la rotazione e The Athletic annuncia che inizierà con Kenneth Faried, che sarà testato questa settimana. (Pianetabasket.com)

NBA, Joakim Noah: “Se fossi rimasto in Francia, non so se ce l’avrei fatta”

All’epoca, non sapevo chi fosse Chris Kaman, quindi pensavo ad una nottata facile. Ogni giocatore NBA nel suo anno da rookie ha il suo momento di “Benvenuto in NBA”, spesso e volentieri coincide con una lezione impartita dal suo diretto avversario. (NbaReligion)

Adesso scelgo io la prossima squadra dove andare a giocare” Come sempre accade poi, alcuni lo usano nel modo corretto, altri meno. (Sky Sport)

Se fossimo rimasti in Francia, non so se ce l’avrei fatta. Queste le sue parole riportate da Basket-Infos:. “Sono nato a New York, e quando avevo 3 o 4 anni siamo tornati in Francia, a Parigi, da dove viene mio padre. (NbaReligion)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr