Green pass in azienda: sanzioni, sostituzioni, turni. Come funziona? Domande e risposte

Green pass in azienda: sanzioni, sostituzioni, turni. Come funziona? Domande e risposte
Corriere della Sera INTERNO

Chi non avesse il green pass non potrà lavorare.

Cosa succede se si va al lavoro senza green pass?

Fin qui la situazione del lavoratore che dichiara correttamente fin dal suo arrivo in azienda il mancato possesso del green pass.

Il green pass è obbligatorio per tutti i lavoratori: pubblici, privati, autonomi e somministrati.

Altro discorso riguarda i lavoratori che entrano in azienda senza pass

(Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

La bozza risolve così uno dei primi nodi emersi relativo alle migliaia di connazionali che sono stati immunizzati all'estero ma senza green pass cartaceo o elettronico. Il conto alla rovescia è iniziato da giorni: venerdì 15 ottobre scatta l'obbligo del green pass per entrare nei luoghi di lavoro per tutti i dipendenti pubblici e privati fino al 31 dicembre quando termina lo stato di emergenza. (Il Giorno)

"I giorni di assenza ingiustificata non concorrono alla maturazione di ferie e comportano la corrispondente perdita di anzianità di servizio" Lo affermano fonti di governo, dopo la firma del dpcm sul Green pass nei luoghi di lavoro pubblico. (La Sicilia)

Per assicurare una efficace ed efficiente verifica del green pass nei luoghi di lavoro pubblici e privati, il ministero della salute rende disponibili ai datori di lavoro specifiche funzionalità per una verifica quotidiana e automatizzata. (umbriaON)

Green pass sul posto di lavoro: le regole nella bozza del Dpcm

leggi anche Green pass al lavoro dal 15 ottobre: domande e risposte agli ultimi dubbi. Nuovo Dpcm green pass lavoro: le linee guida per i controlli. Nel nuovo Dpcm sul green pass al lavoro che resta obbligatorio dal prossimo 15 ottobre per dipendenti pubblici e privati dovrebbero essere definite le linee guida per i controlli. (Money.it)

Nella nota, la presidenza del Consiglio ricorda cosa cambia da venerdì, quando il certificato verde diventerà d'obbligo sul posto di lavoro. "Il soggetto preposto al controllo è il datore di lavoro, che può delegare questa funzione con atto scritto a specifico personale, preferibilmente con qualifica dirigenziale. (Adnkronos)

Escluso il licenziamento. Lo stipendio viene sospeso fin dal primo giorno di assenza ma «in nessun caso» si può essere licenziati reen pass obbligatorio al lavoro dal 15 ottobre: le aziende non. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr