Omicidio stradale, indagata 31enne per la morte di Benigno a Campi

Omicidio stradale, indagata 31enne per la morte di Benigno a Campi
gonews INTERNO

La ricostruzione della 31enne parla della presenza già a terra in piena notte del corpo dell'uomo, un aspetto significativo per le accuse contestate.

Per l'omicidio stradale che ha causato la morte di Massimiliano Benigno in piena notte in via Chiella a Campi Bisenzio, i carabinieri del Norm di Signa hanno identificato l'auto dai filmati di videosorveglianza.

La donna ha confessato di non essersi accorta della presenza dell’uomo sulla strada e, dopo l’impatto, in preda al panico è andata via senza avvisare nessuno. (gonews)

La notizia riportata su altre testate

In base agli ultimi riscontri, infatti, è […]. – Mentre le voci si rincorrono – e sui social appare anche qualche post fuori luogo – potrebbe essere vicina la svolta decisiva in merito alla vicenda di Massimiliano Benigno, il quarantasettenne trovato morto nella notte tra domenica e lunedì in via Chiella a Campi Bisenzio (piananotizie.it)

La donna ha raccontato che, dopo l'investimento, si è allontanata senza avvisare nessuno perchè in preda al panico. Nel giro di qualche domanda, la donna ha reso ampia confessione, sostenendo però di non essersi accorta in tempo della presenza di Massimo Benigno in via Chiella perchè l'uomo era già a terra. (Toscana Media News)

«Siamo attimi - scrivono gli operai sul social network - e basta un pirata della strada a portarci via». Intanto il Collettivo di fabbrica dei lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio ha ricordato con un post su facebook Massimiliano Benigno. (LA NAZIONE)

Morte di Massimiliano Benigno: le indagini si starebbero concentrando su un'auto

Dott.ssa Beatrice Giunti) per essere interrogata, ha reso ampia confessione sostenendo di non essersi accorta della presenza dell’uomo sulla strada e, dopo l’impatto, in preda al panico ammettendo di essere andata via senza avvisare nessuno. (OK!Mugello )

Ai carabinieri che l’hanno interrogata ha ammesso oggi pomeriggio le sue responsabilità: ha detto di essere stata colta dal panico e di essere fuggita via subito dopo l’incidente. Un investimento che potrebbe essere insomma stato preceduto da un altro incidente, o da un malore? (Report Pistoia)

Il conducente ha poi però proseguito la marcia senza prestare soccorso In queste ore le indagini dei Carabinieri si starebbero concentrando sui frammenti di plastica di un’auto, il cui conducente sarebbe fuggito, trovati non lontano dal cadavere, per individuare il modello che lo ha investito. (piananotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr