Covid, i reggiani a Pasquetta: “La passeggiata come unico sfogo”. VIDEO

Covid, i reggiani a Pasquetta: “La passeggiata come unico sfogo”. VIDEO
Reggionline INTERNO

Vietate le tradizionali scampagnate, il solo svago è rappresentato dalla possibilità di fare due passi all’aria aperta: “Rispettiamo le regole, ma ora sui vaccini bisogna accelerare”.

Uscire di casa per fare due passi è una delle poche cose consentite in questa Pasquetta blindata e così molti, approfittando della bella giornata di sole, hanno cercato svago facendo una passeggiata tra le vie del centro o nei parchi cittadini. (Reggionline)

Ne parlano anche altre testate

Organizzazione perfetta da parte del personale medico e di tutti coloro che collaborano per la buona riuscita di questa fase storica e fondamentale per uscire quanto prima dall’emergenza coronavirus. TV7 ha incontrato anche alcuni cittadini a cui è stato somministrato il vaccino Astrazeneca e Romeo Formato presidente dell’associazione ANPS (Associazione Nazionale di Polizia di Stato). (TV Sette Benevento)

La notizia è arrivata da Tokio dove il 70 dei pazienti ricoverati a marzo per Covid in uno dei principali ospedali della capitale, il Tokyo Medical and Dental University Medical Hospital, sui quali è stato realizzato il sequenziamento del virus, sono risultati infettati da questa variante. (l'Immediato)

Torneranno invece in classe, in presenza, come previsto dal decreto nazionale, i bambini delle scuole elementari e della prima media Il Report sul sito del governo informa che alle 6 di stamani erano state inoculate 11.081.612 dosi. (Avvenire)

Covid, Pregliasco: Timore variante giapponese più contagiosa e patologia più grave

Per circa due mesi fino al mese scorso, riferiscono le fonti, 12 pazienti Covid su 36, sarebbero stati infettati pur non avendo mai viaggiato e frequentato altre persone poi risultate positive all’agente patogeno. (Giornale di Sicilia)

Musumeci ha il dovere di spiegare cosa sta succedendo e perché la Sicilia sta accumulando un ritardo così allarmante rispetto alle altre regioni d’Italia» "Insieme con il rispetto delle norme Covid - aggiunge Lupo - il vaccino è la vera arma per superare l’emergenza, tutelare la salute dei cittadini e sostenere la ripresa delle attività economiche e lavorative. (La Sicilia)

(LaPresse) – La variante giapponese “ci piace poco perchè assomma delle variazioni già ben note della variante inglese, e quindi con una presumibile capacità di aumento di contagio, e anche altre variazioni che vanno approfondite e potrebbero dare guai in termini di maggiore gravità della patologia”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr