Inflazione Usa sale al 5%, è l’aumento più forte dal 2008

Inflazione Usa sale al 5%, è l’aumento più forte dal 2008
Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Oggi la Banca centrale europea ha alzato le stime d’inflazione per il 2021 e 2022.

Le nuove stime danno un tasso d’inflazione a 1,9% per il 2021, 1,5% per il 2022 e 1,4% per il 2023

La ripresa dell’economia e il combinato disposto di politiche monetarie ultra espansive e sostegni pubblici all’economia rischiano infatti di surriscaldare i prezzi al consumo.

Su base annua i prezzi al consumo sono cresciuti del 5%, anche in questo caso sopra il 4,7% su cui scommetteva il mercato. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri giornali

Il Brent con consegna ad agosto è scambiato a 71,62 dollari con una flessione dello 0,83% Seduta positiva anche sulla sponda asiatica, con Tokyo che ha chiuso a +0,34%, mentre i future su Wall Street puntano tutti al rialzo. (La Repubblica)

Stando a fonti non smentite, tre membri del board avrebbero infatti votato contro. Perché oltre ai simbolici 3 punti della vittoria, Christine Lagarde ha dovuto digerire anche tre volti contrari a questo sviluppo inatteso del Pepp. (Money.it)

Anche dopo l’avvio positivo di Wall Street, a Milano l’indice Ftse Mib cede lo 0,15% a 25.704 punti. Intesa Sanpaolo (-0,5%) ha invece incassato un downgrade, con il rating che scende a neutral (target price fermo a 2,6 euro) (Finanzaonline.com)

Lagarde: “Non è il momento per la fine del Pepp” Da FinanciaLounge

Il nuovo quadro deve migliorare il coordinamento delle politiche fiscali nazionali all'interno della zona euro, proprio come sta facendo il blocco con il New Generation Eu Fund, e deve avere flessibilità al di là degli stabilizzatori automatici e delle misure di emergenza. (Yahoo Finanza)

A dirlo è stata la presidente della Bce, Christine Lagarde, sottolineando che l'andamento dei prezzi del consumo "resterà sotto il nostro obiettivo nell'orizzonte delle nostre previsioni". La Bce è "leggermente più ottimista" sullo scenario economico "rispetto a tre mesi fa". (AGI - Agenzia Italia)

Attesa accelerazione dell’economia nella seconda metà 2021. Tutto confermato, tutto come da attese. “SEGUIREMO ANDAMENTO DEL TASSO”. “Continueremo a seguire l’andamento del tasso di cambio in relazione alle sue possibili implicazioni per le prospettive di inflazione a medio termine”, ha aggiunto la Lagarde. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr