Da giovedì 8 aprile sole ma ancora freddo: ecco dove

Da giovedì 8 aprile sole ma ancora freddo: ecco dove
Adnkronos INTERNO

Al centro: sole, ma nubi in aumento in Sardegna.

Di notte continuerà a far molto freddo con gelate tardive molto pericolose per l'agricoltura.

Al sud: nubi sparse

Basti ricordare le gelate tardive e le nevicate fino in pianura avvenute nel 1991, 2003 (neve a Bari) e nel 2015.

Nel dettaglio:. Giovedì 8 - Al nord: sole prevalente.

(Adnkronos)

Su altre testate

Questa situazione meteorologica porterà però temperature più primaverili, con un rialzo termico sia della massima che della minima. La minima, decisamente polare, si alzerà tra venerdì e domenica, anche se il week end sarà piovoso anche nel Comune (Gallura Oggi)

Giovedì e venerdì saranno due giornate soleggiate sul nostro Paese ma attenzione alle gelate notturne. Un nuovo peggioramento è atteso nel weekend e altri fronti perturbati sono attesi anche la prossima settimana. (Sky Tg24 )

Mai come quest’anno, probabilmente, la frutta romagnola sparirà dai banchi del mercato come pure le ciliegie del comprensorio vignolese. Temiamo ora per le prossime notti, visto che le previsioni indicano condizioni che potrebbero portare nuove gelate” conclude Misirocchi. (ravennanotizie.it)

Scordatevi la primavera: tornano gelo e pioggia. La mappa del maltempo

Basti ricordare le gelate tardive e le nevicate fino in pianura avvenute nel 1991, 2003 (neve a Bari) e nel 2015. opo il blitz invernale che durerà fino a mercoledì 7, l'alta pressione tornerà a proteggere l'Italia con sole prevalente su tutte le regioni, ma con temperature che faranno fatica a riprendersi e addirittura con gelate notturne diffuse, come se fosse inverno. (AGI - Agenzia Italia)

Lo afferma il consigliere regionale Alberto Budai (Lega), che in una nota commenta le ultime repentine gelate registrate in Friuli Venezia Giulia. Come non bastasse la già gravissima emergenza sanitaria in atto, queste temperature al di sotto della norma stanno andando a incidere pesantemente su una situazione già compromessa per il settore agricolo". (Il Friuli)

Possibili poi nevicate, anche si di debole intensità, sui rilievi romagnoli al di sopra dei 4-500 metri. Su Marche e Umbria attese forti piogge, più intense sui rilievi dove non sono escluse precipitazioni nevose anche a bassa quota. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr