Vaccino Novavax “efficace al 90%” ed effetti avversi meno frequenti

BlogSicilia.it ECONOMIA

Tuttavia, tali reazioni sono state meno frequenti rispetto a quelle causate da altri vaccini, già autorizzati per l’uso negli USA

Non ci sono stati casi di ospedalizzazione o morte tra le persone che hanno ricevuto il vaccino.

30mila persone hanno partecipato alla sperimentazione clinica, avvenuta quando le varianti avevano cominciato a complicare la pandemia negli USA e in Messico.

Secondo l’azienda farmaceutica, i vaccinati coinvolti nello studio sono stati completamente protetti dai casi gravi ma anche moderati del Covid-19. (BlogSicilia.it)

La notizia riportata su altre testate

Molto presto un nuovo vaccino contro il coronavirus si aggiungerà alla lista di quelli approvati internazionalmente, ed è lo statunitense Novavax che per il momento ha fatto sapere che i risultati sperimentali hanno dato buon esito anche sulle varianti con il 90% di copertura. (Sputnik Italia)

Sempre sul fronte vaccini, l'Ema ha ribadito la propria posizione su AstraZeneca: "Resta autorizzato per tutta la popolazione". Arriva intanto la firma finale delle istituzioni Ue sul regolamento che istituisce il certificato digitale Covid Ue, noto anche come digital Green pass, per facilitare gli spostamenti all'interno dell'Unione (Notizie - MSN Italia)

È stata rilevata un’efficacia del 90%, inferiore di pochi punti percentuali ai vaccini già autorizzati prodotti da Pfizer BioNTech e Moderna. “Potrebbe essere davvero il vaccino giusto per le dosi booster“, ha dichiarato al New York Times Luciana Borio, chief scientist nella Fda dal 2015 al 2017 (Wired Italia)

Si tratta di NVX-CoV2373 dell’americana Novavax che, stando al comunicato stampa rilasciato poco fa dall’azienda, nella fase III di studio clinico ha mostrato una efficacia del 93% contro le principali varianti del virus, del 91% nelle popolazioni di pazienti ad alto rischio e del 100% contro le varianti considerate meno pericolose. (Fortune Italia)

Come riferito dalla stessa azienda citata dall’Adnkronos, lo studio ha confermato una efficacia del 93% nei confronti delle varianti. Intanto le indicazioni che arrivano dalla stessa azienda sono sicuramente positive anche contro le varianti del coronavirus (News Mondo)

L’efficacia è stata del 100% nel prevenire le forme di malattia moderate e gravi, comunica l’azienda. Utilizza anche un adiuvante, una sostanza che contribuisce a rafforzare le risposte immunitarie stimolate dall’iniezione-scudo (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr