Salviamo chi ci aiuta a Kabul

Salviamo chi ci aiuta a Kabul
Corriere della Sera ESTERI

E di aver cresciuto una generazione abituata a vivere con le libertà che si addicono ai Paesi non dispotici.

Più o meno quel che — con eguale noncuranza — gli Stati Uniti hanno fatto pochissimo tempo fa con i curdi in Siria e in Iraq.

In tutto si tratta di settantamila persone che hanno già chiesto il visto per gli Stati Uniti

Il filosofo Michael Walzer ha proposto che gli Stati Uniti portino con sé tutti «gli uomini, le donne che, con le loro famiglie, sono a rischio di persecuzione, prigionia o morte». (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

E allora provano, dopo tanti anni, a uscire dal ruolo dei mostri nel quale si erano acquattati comodi, lasciando che attentati e lapidazioni parlassero per loro. Noi afghani, però, non ci arrendiamo e mai, mai, abbiamo perso contro un invasore» (Notizie - MSN Italia)

I militari della provincia non commentano, mentre i Talebani parlano di "30 uccisi" - ROMA, 04 GIU - Un raid aereo delle forze afghane sul villaggio di Yakhchal, in Helmand, ieri, "ha ucciso e ferito molti civili, accorsi nei pressi di una base dell'esercito caduta nelle mani dei Talebani per saccheggiarla". (Gazzetta di Parma)

Fin’ora nessun gruppo ha rivendicato l’attacco Lo ha riporatto il governatorato di Badgis, Hussameddin Sems. (TRT)

Perché in Afghanistan la guerra non è finita - Startmag

Liquidato Osama bin Laden; al Qaeda poco più di un’etichetta; sbiadito il ricordo della tragedia delle Twin Towers. Nel caso dell’Afghanistan, l’umiliazione USA viene dopo quella, molti anni fa, inferta all’allora Unione Sovietica (La Voce di New York)

Il CPEC è stato lanciato nel 2013 nell’ambito di Belt and Road e prevede una rete di strade, porti, gasdotti, oleodotti e reti in fibra ottica in Pakistan per collegare i due versanti dell’Eurasia. E’ considerato un progetto altamente strategico da Pechino per la sua stabilità energetica e per la sua geopolitica regionale (IL GIORNO)

Infatti il totale delle risorse destinate alla ricostruzione in Afghanistan hanno ormai superato il totale degli aiuti statunitensi che furono destinati al piano Marshall. Quali conclusioni possiamo trarre dei continui attacchi che vengono attuati in Afghanistan? (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr