BLITZ DEI CARABINIERI A BENEVENTO. ARRESTATO IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ANTONIO DI MARIA

BLITZ DEI CARABINIERI A BENEVENTO. ARRESTATO IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ANTONIO DI MARIA
CORRIERE DEL GIORNO INTERNO

E’ scattato il divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione per Pietro Antonio Barone, Carlo Camilleri, Nicola Camilleri, Gaetano Ciccarelli, Franco Coluccio, Antonio Fiengo, Antonino Iannotti, Sabino Petrella, Gianvincenzo Petriella ed Antonio Sateriale.

L’attività investigativa dei Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento guidato dal Col.

45-48- 49-50 per un importo di complessivi euro 535.363,86, gestita dalla Provincia di Benevento. (CORRIERE DEL GIORNO)

Su altri media

ADS. . Di Pezzella, inoltre, ha raccontato nelle sue dichiarazioni anche l’ex boss dei Casalesi – e collaboratore di giustizia – Antonio Iovine che racconta di un incontro, organizzato d’intesa con l’altro boss Michele Zagaria, durante il quale si stipulo’ un accordo per versare il 10% dell’importo complessivo di un appalto ai clan. (Cronache della Campania)

Tra gli altri, anche il sindaco di BuonAlbergo Michelantonio Panarese. Le indagini sono partite dalla denuncia di un ingegnere che ha reso dichiarazioni spontanee recandosi nella caserma dei carabinieri di Benevento (CasertaCE)

Sono stati disposti gli arresti domiciliari per Antonio Di Maria, 50 anni, di Santa Croce del Sannio, presidente della Provincia, Michelantonio Panarese, 53 anni, sindaco di Buonalbergo, Angelo Carmine Giordano, 61 anni, di Solopaca, Mario Del Mese, 43 anni, di Salerno, Giuseppe Della Pietra, 62 anni, di Nola, Raffaele Pezzella, 65 anni, di Casal di Principe, e Antonello Scocca, 57 anni, di Benevento (ilmediano.com)

“Questa è per il progetto”, l’indagine per gli appalti truccati a Benevento dopo una mazzetta di mille euro

Riservandomi di chiedere, nelle sedi appropriate, chiarimenti su alcune affermazioni, desidero nell’immediato inviarvi il seguente messaggio». «La proiezione in prima serata di lunedì 22 novembre del documentario “Sotto il vulcano”, co-prodotto da RAI Documentari e France Télévision, è stato accolto con comprensibile interesse dal nostro territorio. (Punto!)

“Il sistema corruttivo ha visto come protagonisti alti funzionari, esponenti delle amministrazioni locali, funzionari, tecnici e imprenditori della provincia di Benevento e in un caso della provincia di Caserta. (PUPIA)

A cura di Nico Falco. Uno dei frame agli atti dell’inchiesta. Tre banconote da cento euro, 15 da 50 euro. (Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr