La storia. La moglie di El Chapo finisce in manette negli Usa

L'agone ESTERI

E non escludono che si tratti di un modo per far pressione su El Chapo, recluso nel super carcere di Florence, in Colorado.

Emma Coronel ha conosciuto El Chapo quando aveva 17 anni a una festa nel rancho di famiglia dove il boss era di casa

Ogni mattina, Emma Coronel, 31 anni, si presentava in tribunale con gli abiti firmati e i tacchi a spillo che, puntualmente, doveva togliere per superare i controlli di sicurezza. (L'agone)

Ne parlano anche altri giornali

Scontri tra manifestanti e polizia in città. (LaPresse) Alcune centinaia di persone hanno protestato ancora a Barcellona, per l’arresto del rapper Hasel, scontrandosi con la polizia: si tratta dell’ottava notte di scontri in città (LaPresse)

Queste imputazioni sono state contestate alla moglie del narcotrafficate in un tribunale federale, dove è apparsa in videoconferenza, difesa dall'avvocato Jeffrey Lichtman, lo stesso che ha rappresentato El Chapo. (Il Mattino)

Non si è mai commossa o emozionata in tribunale, nemmeno quando a testimoniare erano le presunte . repubblica : Arrestata in Usa la moglie di 'El Chapo', il signore del narcotraffico messicano: Emma Coronel Aispuro è stata ferm… - fattoquotidiano : Usa: arrestata la moglie del Chapo, boss del narcotraffico. (Zazoom Blog)

Chi è El Chapo, marito di Emma Coronel Aispuro. Il matrimonio di Emma Coronel Aispuro e Joaquin Guzmán è stato celebrato nel 2007, e la coppia ha avuto due figlie gemelle nel 2012 La vita privata di Emma Coronel Aispuro. (Donna Glamour)

- Corriere : L’Africa che scegliamo di non vedere (a differenza dell’ambasciatore ucciso) - Lucia05149332 : RT @alioscia16: Arrestata per droga la moglie di El Chapo, boss del narcotraffico messicano - DespricableMe : RT @repubblica: In cella Lady narcos. (Zazoom Blog)

Emma Coronel Aispuro, un'ex reginetta di bellezza 31enne dalla doppia cittadinanza – Messico e Stati Uniti – è stata arrestata all'aeroporto internazionale di Dulles in Virginia e dovrebbe comparire di fronte alla corte federale di Washington oggi, martedì 23 febbraio. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr