UNICREDIT/ Orcel, Mps e le domande aperte dopo l'anno del profondo rosso

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Da allora molta strada è stata percorsa: UniCredit è divenuto nel tempo un Gruppo e una banca paradigmatica dei cambiamenti del settore.

I rumors politici e finanziari dicono da tempo che sarà UniCredit a rilevare quel 64% di Mps in mano allo Stato.

Su Mps pesano forti perplessità fra gli azionisti di UniCredit, a partire dalle Fondazioni, i Fondi e soci importanti come Del Vecchio

UniCredit si aspetta per il 2021 un utile netto sottostante superiore a 3 miliardi di euro. (Il Sussidiario.net)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Lo Stato ha partecipato alla ricapitalizzazione d’emergenza con 5,4 miliardi, ne è il primo azionista circa al 64 per cento. Risultato: Mps capitalizza quattro volte meno dei soldi messi dallo Stato per il salvataggio, circa 1,2 miliardi. (Corriere della Sera)

La battaglia che il governatore intende fare è difendere Mps “come identità, maestranze, sede della direzione generale”. Per vincerla Giani avrebbe bisogno di un partito forte alle spalle (il Giornale)

Milano, 3 mar. (LaPresse) – Nel Pd “c’è bisogno di una riflessione profonda, l’assemblea va fatta pensando bene ai temi”. (LaPresse)

(LaPresse) – “Il Pd sta abbastanza bene, nel senso che le sue idee sono completamente assunte nell’agenda Draghi, e non è poco, a differenza di altri partiti non abbiamo alcun imbarazzo, non abbiamo dovuto cambiare idea”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr