Ex Ilva, arrestato l'avvocato Amara

Ex Ilva, arrestato l'avvocato Amara
AGI - Agenzia Italia INTERNO

Arrestato l'avvocato siciliano Pietro Amara,le cui dichiarazioni sulla presunta 'loggia Ungheria' che avrebbe tra l'altro condizionato le nomine al Csm, sono al centro del nuovo caso che ha scosso la magistratura.

Le altre misure cautelari riguardano, l'avvocato di Trani Giacomo Ragno e il poliziotto Filippo Paradiso.

isure cautelari sono state disposte dalla Procura di Potenza, nell'ambito di un'inchiesta che riguarda presunte irregolarità commesse dall'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo, in indagini sull'ex Ilva (AGI - Agenzia Italia)

Su altre testate

Nel ruolo dell'acquirente, insegna la cronaca degli ultimi anni, si trova spesso l'avvocato Piero Amara, legale siciliano condannato per corruzione in atti giudiziari, cuore dell'inchiesta di Perugia (e prima di Milano e in parte di Roma) sulla fantomatica loggia Ungheria, e da ieri in carcere su ordine del tribunale di Potenza: per il procuratore Francesco Curcio ha corrotto pm e pubblici ufficiali per far ottenere favori processuali ai suoi clienti (la Repubblica)

In carcere anche il poliziotto Filippo Paradiso, che avrebbe fatto da tramite tra Capristo e Amara Come riportato su Repubblica.it parte da Potenza il terremoto giudiziario che ha travolto l’avvocato Amara, la gola profonda che di recente ha fatto tremare la politica e il Csm. (Siracusa News)

L'ex capo dei pm di Taranto, Carlo Maria Capristo, ha l'obbligo di dimora. Pressioni sul Csm per le toghe amiche e «indagini illegittime»L'avvocato faccendiere Piero Amara, il sedicente confratello che ha svelato l'esistenza della loggia Ungheria, testa di ariete specializzato in accuse a magistrati (La Verità)

Ex Ilva, arrestato l'avvocato Amara e l'ex procuratore Capristo

Il nocciolo della storia riguarda la nomina di Capristo a Taranto, decisa dal Consiglio superiore della magistratura marzo 2016. «Favori per gli amici» Amara e Paradiso sono in carcere, Capristo ha l’obbligo di dimora, un avvocato e un ex consulente dell’Ilva commissariata sono agli arresti domiciliari, tutti con l’accusa di corruzione in atti giudiziari. (Corriere della Sera)

Nel maggio 2020 Capristo è stato arrestato (tornato libero ad agosto) nell'ambito di un'altra inchiesta per la quale è attualmente a processo per tentata concussione, falso in atto pubblico e truffa aggravata. (Blunote)

Nel maggio 2020 Capristo è stato arrestato (tornato libero ad agosto) nell’ambito dell’altra inchiesta della procura di Potenza per la quale è attualmente a processo per tentata concussione, falso in atto pubblico e truffa aggravata. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr