Rissa Mantova, ragazzo muore a 20 anni davanti alla stazione

Rissa Mantova, ragazzo muore a 20 anni davanti alla stazione
Altri dettagli:
Il Giorno INTERNO

Il ragazzo è stato gravemente ferito, non è chiaro se con una coltellata o con un coccio di bottiglia.

Al momento i carabinieri propendono per una rissa scoppiata, ancora non si sa per quale motivo, tra due persone

Erano le 22 di ieri sera quando l'alterco fra i tre, nei pressi della stazione ferroviaria di Mantova, è degenerato.

Il ragazzo, 21enne ghanese (residente a Marcheno), era arrivato al pronto soccorso in fin di vita. (Il Giorno)

La notizia riportata su altri media

Un giovane di 20 anni è stato derubato del proprio cellulare e quando ha reagito è stato colpito alla pancia con un’arma da taglio. Stando a quanto si apprende dalle prime informazioni riportate da ‘Il Corriere della Sera’, il ragazzo di 20 anni ucciso a Mantova, straniero avrebbe accusato due uomini, pure extracomunitari, del furto di un telefono cellulare. (brevenews.)

Erano le 22 di lunedì sera quando l’alterco tra i tre, davanti alla stazione ferroviaria di Mantova, sarebbe degenerato. Il ‘Corriere della Sera’ fornisce ulteriori dettagli sulla vicenda: i tre protagonisti sarebbero tutti e tre extracomunitari. (Virgilio Notizie)

Secondo le prime testimonianze sembra che la vittima avesse accusato due coetanei di avergli rubato il cellulare. E’ successo all’ospedale Carlo Poma di Mantova, dove un ventenne era stato ricoverato ieri sera dopo una rissa con altri due giovani extracomunitari. (Imola Oggi)

Rissa davanti alla stazione di Mantova, morto un giovane di 20 anni | Fermato l'aggressore

Sul caso indagano i carabinieri arrivati sul posto, dopo l’aggressione di ieri sera, con i sanitari del 118. Il 20enne, secondo una delle prime versioni emerse, avrebbe accusato due uomini, anche questi stranieri, di avergli rubato il telefono cellulare. (Il Riformista)

Giulia Salemi. Una rissa notturna fra stranieri in stazione a Mantova, forse per droga, forse per un telefonino rubato, e ci scappa il morto. Un 22enne originario del Ghana, residente a Marcheno, Brescia, è spirato ieri mattina all'ospedale Carlo Poma di Mantova dove era stato ricoverato lunedì sera in condizioni gravissime dopo una brutale aggressione. (Leggo.it)

Quest'ultimo si sarebbe trascinato, ferito, per alcuni metri prima di perdere conoscenza mentre gli altri due si davano alla fuga. Il ragazzo, soccorso, è stato quindi portato in ospedale dove è arrivato in fin di vita, e dove è morto martedì mattina (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr