Sull’Ucraina Amnesty ha sbagliato

Sull’Ucraina Amnesty ha sbagliato
Approfondimenti:
Corriere della Sera ESTERI

Ma non c’è alcuna intenzione ucraina di usare i civili come scudi umani, i russi sparano invece ad alzo zero sulle aree abitate. Illustrazione di Doriano Solinas. Gli ucraini sparano dalle città?

L’aspetto grave del rapporto di Amnesty è che non fa differenze tra vittime e persecutori

Sono queste semplici considerazioni che ci portano a giudicare in modo particolarmente duro il nuovo rapporto di Amnesty International, che critica le tattiche militari ucraine a suo dire responsabili dell’alto numero di vittime civili. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

Ciò ha portato Oksana Pokalchuk, direttrice di Amnesty International Ukraine, a pubblicare un duro status sulla propria pagina Facebook, con cui di fatto la sede nazionale dell’Ong si è dissociata. Tra l'altro un simile commento costituisce un ulteriore offesa ad Amnesty International Ukraine (Valigia Blu)

Non acconsentire o ritirare il consenso può influire negativamente su alcune caratteristiche e funzioni. Per fornire le migliori esperienze, noi e i nostri partner utilizziamo tecnologie come i cookie per memorizzare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. (Quotidiano di Ragusa)

"Anche se il bombardamento russo della centrale nucleare è uno dei crimini più pericolosi contro gli ucraini e contro tutti gli europei, contro il diritto alla vita di ogni persona, per qualche ragione, Amnesty International non ne ha notizia. (ilGiornale.it)

Il caso Amnesty-Ucraina, spiegato. Ecco cosa non torna

Comincia così il report realizzato da Amnesty International che ha provocato l'ira del presidente Zelensky e del governo di Kiev. Testimoni oculari hanno confermato che quella struttura, situata lungo la strada che porta a una fattoria dove persone vivono e lavorano, era stata usata dalle forze ucraine". (Fanpage.it)

Un silenzio molto eloquente che ancora una volta indica la selettività manipolativa di questa organizzazione". Il presidente ucraino accusa l'Ong di «selettività manipolativa». (Corriere TV)

“È una vergogna che un’organizzazione come Amnesty International stia partecipando a questa campagna di disinformazione e propaganda”, ha detto Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Zelensky. Anche lo stesso presidente ha commentato il rapporto di Amnesty. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr