Green Pass, Gimbe: "Solo per grandi eventi, altrove difficile". Aumentano ospedalizzazioni over 50

Green Pass, Gimbe: Solo per grandi eventi, altrove difficile. Aumentano ospedalizzazioni over 50
Rai News INTERNO

L'analisi Green Pass, Gimbe: "Solo per grandi eventi, altrove difficile".

Quindi per la quantità di vaccini che stiamo ricevendo possiamo prevalentemente completare le seconde dosi

Rispetto ai numeri iniziali, quindi avremo un numero quasi dimezzato".Inoltre, ha aggiunto, "in questo momento i vaccini li stiamo utilizzando quasi esclusivamente per le seconde dosi e il numero di persone che possono fare le seconde dosi è basso. (Rai News)

Su altri giornali

Lo sottolinea Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’ su Radio Cusano Campus. In teoria – ricorda – dovremmo ricevere oltre 94 milioni di dosi, però vanno tolti 6 milioni di CureVac non autorizzato, 26 mln di AstraZeneca e 15 mln di J&J che non stiamo utilizzando. (Entilocali-online)

Coronavirus, Cartabellotta (Gimbe): “Contagi aumenteranno ancora, ma impatto sugli ospedali non sarà grande. Si stanno somministrando soprattutto seconde dosi, le prime sono solo 100mila al giorno. (agenzia giornalistica opinione)

Così il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, a margine di una conferenza stampa nella sede del partito a Roma. Il vicepresidente di Forza Italia: "Vaccinare il più possibile ad agosto". “Vogliamo sconfiggere definitivamente il Coronavirus per aiutare la crescita dell’economia”. (LaPresse)

Le conseguenze dalla nuova ondata di contagi sugli ospedali, secondo Gimbe

Il Green pass “va preso in considerazione per i grandi eventi come l’accesso a stadi, concerti. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, interviene sulla polemica in merito all’uso del green pass. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

In teoria - ricorda - dovremmo ricevere oltre 94 milioni di dosi, però vanno tolti 6 milioni di CureVac non autorizzato, 26 mln di AstraZeneca e 15 mln di J&J che non stiamo utilizzando. E' verosimile che questi vaccini in Italia non arrivino mai, quindi avremo circa 45 mln di dosi Pfizer e Moderna (ROMA on line)

Ovvio però che l'impatto della malattia sugli ospedali sarà inversamente proporzionale alla quota di over 60 vaccinati, ce ne sono oltre 2 milioni non vaccinati. "Per quanto riguarda i nuovi contagi - ha precisato Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe - stiamo vedendo un incremento abbastanza sostenuto, in linea con quanto avvenuto prima in altri Paesi europei. (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr