Pillole di Cina – Si fa presto a dire Xinjiang!

Pillole di Cina – Si fa presto a dire Xinjiang!
China-Files ESTERI

Xinjiang, Xinjiang… «Fiorisci in te», cantava il poeta Abduxaliq Uyghur.

Lassù si tocca il cielo e si mangiano spiedini di montone; i pensieri vagano sull’argento del lago.

La strada sterrata è spaventosa in salita, terrificante in discesa quando ogni tanto l’autista spegne il motore per risparmiare carburante.

Fiorisci in te…. Di Isaia Iannaccone*. **Isaia Iannaccone, nato a Napoli, chimico e sinologo, vive a Bruxelles

Le Tianshan (Montagne Celesti) si raggiungono su uno sgangherato autobus russo straripante di donne col capo coperto, uomini barbuti, pecore e galline. (China-Files)

Ne parlano anche altre testate

Nel frattempo, continua la guerra delle sanzioni e delle ritorsioni tra il regime cinese e i Paesi occidentali, ma cosa c’è dietro la crescente aggressività di Pechino? Alcuni esperti paragonano il comportamento di certi diplomatici cinesi a quello delle Guardie rosse di Mao durante la Rivoluzione Culturale degli anni ’60. (epochtimes.it)

Abbiamo visto misure simili adottate, ad esempio, a Singapore e nel Regno Unito. Tutti questi Paesi per educare le persone fuorviate dai pensieri estremisti hanno usato tali metodi, ivi inclusi i centri di formazione professionale (Radio Cina Internazionale)

Nel suo messaggio, il presidente cinese ha detto di aver appreso con costernazione della notizia delle recenti calamità che sono abbattute sull’Indonesia e che hanno provocato pesanti perdite umane. Xi Jinping ha poi espresso a nome del governo e del popolo cinese, e a titolo personale, profondo cordoglio per le vittime e sincera vicinanza ai loro familiari e ai feriti (Radio Cina Internazionale)

Cina, condannati a morte 2 ex funzionari Xinjiang

Il 6 aprile si è tenuta una conferenza stampa ordinaria al ministero degli Esteri cinese, presieduta dal portavoce Zhao Lijian. Un giornalista ha posto una domanda sui problemi riguardanti la lotta al terrorismo e al radicalismo. (Radio Cina Internazionale)

Nella sua lettera, Xi Jinping ha ricordato che l’Università di Xiamen vanta una gloriosa tradizione. A cento anni dalla sua fondazione, l’ateneo ha saputo far proprie le aspirazioni del signor Tan Kah Kee, fondatore dell’Università e leader dei cinesi patriottici d’oltremare, creando un ottimo spirito scolastico all’insegna di valori di “patriottismo, rivoluzione, auto-miglioramento e scienza”. (Radio Cina Internazionale)

Di solito le condanne di questo tipo vengono commutate in ergastolo dopo due anni di buona condotta. Pechino (Cina), 7 apr. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr