Pfizer e Astrazeneca «ampiamente efficaci» contro la variante Delta: lo studio di Oxford

ilmessaggero.it ECONOMIA

Giovedì 24 Giugno 2021, 15:37 - Ultimo aggiornamento: 15:39. I vaccini AstraZeneca e Pfizer rimangono ampiamente efficaci contro le varianti Delta e Kappa del virus, identificate per la prima volta in India.

Variante Delta dilaga nel mondo

I TIMORI Variante Delta dominante ad agosto in tutta Europa.

VARIANTE La variante Delta intimorisce l'Europa ADNKRONOS Variante Delta in Italia SALUTE Cosa sappiamo delle varianti?

IL FOCUS Green pass, Ricciardi: «Controlli severi per evitare gli. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri giornali

Come si manifesta la sindrome - La sindrome da perdita capillare è caratterizzata da episodi acuti di edema che colpiscono principalmente gli arti, da ipotensione, da emoconcentrazione e da ipoalbuminemia. (Notizie - MSN Italia)

Durata determinante per richiami. La durata della protezione è cruciale nel determinare se e quando bisognerà procedere ai richiami vaccinali - precisano gli esperti - come pure per calcolare la durata dei certificati Covid (Corriere del Ticino)

La famiglia di Gianluca Masserdotti ha richiesto l’autopsia perché – come ha spiegato la sorella Sonia – anche se nessuno potrà ridare loro indietro Gianluca – loro, quantomeno, esigono delle risposte. (Leggilo.org)

Questi casi, però, non vennero attribuiti immediatamente a un nuovo coronavirus, ma ad una polmonite di "causa ancora sconosciuta". (L'AntiDiplomatico)

Mercoledì 30 giugno possono anticipare la seconda dose Astrazeneca i cittadini con prima dose effettuate tra il 13 e il 31 maggio. La riprogrammazione che segue riguarda in particolare i cittadini che hanno ricevuto la prima dose AstraZeneca in uno degli hub di Taranto città. (Noi Notizie)

Variante Delta a Bologna, l'Ausl: "E' il 20-25% dei casi". Variante Delta e Delta Plus: dove sono in Italia e quali sono le differenze. . Otto casi accertati e due ancora in corso di sequenziamento: la mutazione Delta la preoccupa? "Tra i 12 e i 14 anni il 25%, tra i 15 e i 19 il 43% (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr