Assalto alla sede della Cgil, Castellino agli agenti di polizia: «Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi»

Assalto alla sede della Cgil, Castellino agli agenti di polizia: «Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi»
Open INTERNO

Al fine di raggiungere lo scopo i manifestanti ponevano in essere atti di violenza e aggressione nei confronti degli agenti di polizia»

E ancora: «giunti presso la sede della Cgil, Castellino si è rivolto a un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: “Lasciatece passà, dovemo entrà“.

Sono parole del leader di Forza nuova, Giuliano Castellino, pronunciate lo scorso sabato durante gli scontri a Roma (Open)

La notizia riportata su altri media

Tra loro c'è anche Giuliano Castellino, il leader di Forza Nuova che ha ispirato l'assalto alla sede della Cgil. I magistrati poi aggiungono che «giunti presso la sede della Cgil, Castellino si rivolgeva ad un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: "Lasciatece passà, dovemo entrà". (ilmattino.it)

Guido Tirelli, coordinatore PD della Montagna di Reggio Emilia, afferma: "L'attacco squadrista dei fascisti che hanno devastato la sede della Cgil a Roma ha turbato l'intero paese. (Redacon)

I manifestanti avrebbe sfondato le difese, nonostante i tentativi di mediazione delle forze dell’ordine con Aronica, Castellino e Fiore, che erano alla testa del corteo. Secondo quanto contenuto nel documento, gli agenti di polizia sarebbero stati attaccati con bastoni e spranghe di ferro (Domani)

Forza Nuova, Castellino ad agente: "Portatece da Landini o lo andiamo a prendere noi"

Ignorare questo, oltre che poco rispettoso nei confronti di un'organizzazione che rappresenta milioni di lavoratrici e lavoratori, significa non possedere nel proprio bagaglio culturale i fondamentali democratici (PadovaOggi)

Intanto le indagini su quanto accaduto sabato scorso a Roma proseguono e cresce anche il numero degli indagati (oltre i 13 arresti compiuti nell’immediatezza). Ieri si era appresa la notizia di altri indagati per gli scontri a Roma e altre città sempre durante le manifestazioni contro l’obbligo del Green Pass. (LA NOTIZIA)

Nella richiesta viene ricostruito, inoltre, che “giunti presso la sede della Cgil, Castellino si rivolgeva ad un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: ’lasciatece passà, dovemo entrà’. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr