La difesa di Fiore e Castellino: “Corteo fino a Cgil autorizzato da polizia”

La difesa di Fiore e Castellino: “Corteo fino a Cgil autorizzato da polizia”
Fanpage.it INTERNO

Hanno dichiarato che: “C’è stata una trattativa con la polizia, l’autorizzazione ci venne data”.

La difesa di Fiore e Castellino: “Corteo fino a Cgil autorizzato da polizia” Le sei persone arrestate dopo il corteo no Green Pass di sabato scorso e l’attacco alla sede della Cgil oggi sono comparse davanti al giudice delle indagini preliminari per la convalida dell’arresto.

Aronica e Castellino sull'irruzione nella Cgil hanno dichiarato di non essere mai entrati nella sede, Fiore ha detto invece di essere entrato solo quando dentro c'erano già i poliziotti

A cura di Alessia Rabbai. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Assalto fascista alla Cgil, la farsa degli arrestati: "Noi eravamo lì per fermare le violenze" di Andrea Ossino. Restano tutti in carcere: "Pericolo di reiterazione". Negli interrogatori Fiore e gli altri hanno sostenuto di aver cercato di fermare l'irruzione. (Repubblica Roma)

Adesso tocca al gip che deciderà se convalidare o meno l’arresto anche in base ai video prodotti dalla Procura Ma non siamo andati come militanti di Forza Nuova perché il movimento non opera più da venti mesi“. (StrettoWeb)

Poi il cordone della polizia si è aperto e dei facinorosi sono sfuggiti al controllo e hanno preso il sopravvento". Abbiamo operato affinché le cose fossero contenute e ordinate, per agevolare polizia, e con la polizia abbiamo trattato". (Today.it)

Green Pass, gip non convalida arresti di Castellino e Fiore

Al termine dei sei interrogatori di garanzia di questa mattina il giudice ha deciso: le sei persone accusate di aver assaltato il più grande e antico sindacato d'Italia non usciranno di prigione. Ma Giuliano Castellino, Roberto Fiore, Salvatore Lubrano, Pamela Testa, Luigi Aronica e Biaggio Passaro resteranno in carcere. (Repubblica Roma)

Negli scontri almeno quattro persone hanno perso la vita La tensione etnica è esplosa mentre la minoranza indù celebrava l’ultimo giorno della sua principale festa religiosa, la Durga Puja. (LaPresse)

Restano in carcere le sei persone arrestate in quanto responsabili del blitz nella sede della Cgil, nonché protagonisti degli scontri avvenuti sabato scorso a Roma. "Eravamo in piazza per protestare contro il Green pass ma non come militanti di Forza Nuova perché il movimento non opera più", hanno ribadito. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr