Tracce maturità 2022, tipologia B: “La sola colpa di essere nati” di Liliana Segre e Gherardo Colombo sulle discriminazioni

Tracce maturità 2022, tipologia B: “La sola colpa di essere nati” di Liliana Segre e Gherardo Colombo sulle discriminazioni
Altri dettagli:
Tecnica della Scuola INTERNO

Ci si chiede, infatti, se leggi così discriminatorie promulgate dallo stato siano da rispettare nonostante vadano contro i più basilari diritti dell’uomo.

“La sola colpa di essere nati” di Liliana Segre: il tema. “La sola colpa di essere nati”, testo su cui i maturandi sono chiamati a scrivere, è incentrata su “gli ultimi”.

Nel libro la senatrice parla delle sue sensazioni dopo il forzato trasferimento in una scuola ebraica, da lei fin da subito percepito come ingiusto, ingiustificabile e destabilizzante. (Tecnica della Scuola)

La notizia riportata su altre testate

Se anche la presenza di Liliana Segre tra le tracce della prima prova della Maturità 2022 riesce a creare polemica sui social, forse abbiamo un problema. La notizia della traccia di Liliana Segre alla Maturità 2022 è diventata nelle prime ore della mattina di mercoledì 22 giugno uno dei primi trend su Twitter. (Luce)

“Un aspetto importante è quello dell’estrema sofferenza che Liliana Segre ha vissuto per via delle leggi razziali e la discriminazione ma anche per quella che ha dovuto sopportare quando è tornata a casa siccome, lei dice, era diventata ‘selvaggia’ e non era quindi più accettata dalla società - oltre - a una testimonianza fortissima contro l’odio, con parole molto forti per la marginalizzazione, l’espulsione dell’odio dalle relazioni fra le persone”. (Skuola.net)

Liliana Segre non ha bisogno di presentazioni: oggi ha 92 anni, ma il 30 gennaio 1944, quando si ritrovo? Nella traccia della Maturità viene fatto riferimento a Liliana Segre insieme a Gherardo Colombo, autori del libro "La sola colpa di essere nati". (la Repubblica)

"La sola colpa di essere nati", il libro di Segre e Colombo alla Maturità: cosa sapere

CHI È LILIANA SEGRE, SOPRAVVISSUTA ALL’OLOCAUSTO SCELTA PER TRACCE PRIMA PROVA MATURITÀ 2022. Per molti anni Liliana Segre non ha voluto parlare pubblicamente della sua esperienza nei campi di concentramento, anche perché non trovò persone disposte ad ascoltare la sua voce (Il Sussidiario.net)

E' il commento della senatrice a vita appena uscita dalla commissione dove al voto è seguito un lungo applauso. "Sarà interessante vedere come si svilupperanno questi temi e quanti lo sceglieranno" (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Era il 1938 ed erano state emanate le leggi razziali. La senatrice a vita racconta la sua esperienza personale nel 1938, dal momento in cui furono emanate le leggi razziali fasciste. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr