Fratelli Bianchi, allenati per uccidere: per divertirsi torturavano e finivano gli animali

Fratelli Bianchi, allenati per uccidere: per divertirsi torturavano e finivano gli animali
Repubblica Roma INTERNO

Lo sostengono gli inquirenti alla luce di alcune indagini integrative disposte dai pm Giovanni Taglialatela e Francesco Brando, finalizzate a inquadrare meglio la personalità di Marco e Gabriele Bianchi, noti come "i gemelli" per la loro somiglianza, imputati di omicidio volontario insieme a Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, tutti di Artena

Prima del massacro di Willy i fratelli Bianchi non avevano collezionato soltanto denunce per episodi di violenza, estorsioni e spaccio di droga. (Repubblica Roma)

Su altri media

Ma dall’analisi dei cellulari dei fratelli Bianchi sono spuntati video e foto in cui si vedono i due ragazzi commettere atti di crudeltà nei confronti di animali indifesi, uccisi per gioco e per divertimento. (Il Riformista)

Secondo chi indaga, e secondo l'opinione di esperti di arti marziali, a uccidere il ragazzo sono stati colpi dati da lottatori professionisti Sul telefono di Marco Bianchi, ad esempio, è stato trovato un video mentre con un fucile da caccia il ragazzo spara a un uccello già ferito. (Fanpage.it)

I fratelli Bianchi torturavano e uccidevano anche gli animali: la prova in alcuni video

Negli smartphone dei fratelli Bianchi ci sono anche altri video di violenze, tra botte e spari, anche contro altri animali Leggi anche > Accoltellarono un giovane senza motivo: presi due 17enni. (leggo.it)

La vocazione violenta emerge anche da diverse chat, come era stato già riportato nel corso del processo per la morte di Willy. Cosa è emerso dalle indagini. Stando a quanto riportato da Repubblica, dalle indagini integrative disposte dai pm emergono nuovi elementi circa la natura violenta di Marco e Gabriele Bianchi. (Casilina News )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr