La modalità notturna dello smartphone non favorisce il sonno: ecco perché

La modalità notturna dello smartphone non favorisce il sonno: ecco perché
Centro Meteo italiano SCIENZA E TECNOLOGIA

Modalità notturna, quando influisce sul sonno?

Leggi anche WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono dopo 24 ore: ecco come funzionano

Da un po’ di tempo diversi produttori di smartphone, tablet e PC hanno introdotto la modalità notturna, una modalità che riduce la componente blu della luce del display nelle ore notturne al fine di ridurre l’effetto stimolante sull’utente.

Nessuna differenza è stata notata non solo tra i soggetti che hanno usato lo smartphone con e senza modalità notte, ma neanche tra quelli che non hanno proprio usato lo smartphone. (Centro Meteo italiano)

La notizia riportata su altri media

Diversi produttori hanno introdotto una modalità su smartphone, tablet e persino PC, che riduce la componente blu della luce dello schermo nelle ore notturne, al fine di ridurre l'effetto stimolante sull'utente. (DDay.it - Digital Day)

Modalità Notte su ogni fotocamera. (Zazoom Blog)

Uno studio lo conferma (Di mercoledì 28 aprile 2021) Una ricerca condotta dalla Brigham Young University ha studiato gli effetti che la modalità notte degli smartphone ha sul sonno L'articolo proviene da TuttoAndroid. (Zazoom Blog)

La modalità notte non influisce sul sonno? Uno studio lo conferma

E' emerso che non c'erano differenze significative tra i due gruppi in fatto di qualità e durata del sonno. Mentre sotto le sei ore di sonno "la pressione data dal bisogno di riposare era così alta che non c'era alcun effetto legato ai comportamenti prima di andare a dormire. (Giornale di Sicilia)

I partecipanti allo studio hanno trascorso almeno otto ore a letto, indossando un accelerometro al polso, per registrare l’attività del sonno Sono molte le persone abituate a impostare la modalità notturna sul telefonino, prima di coricarsi, così da schermarsi dalla luce blu e agevolare un sonno più profondo. (Tanta Salute)

Suddividendo la platea di persone in tre gruppi differenti tra chi utilizzava il telefono di notte con la modalità notte attiva, chi utilizzava il telefono senza modalità notte e quelli che invece non utilizzavano proprio lo smartphone, si è scoperto che non c’è differenza tra di loro. (TuttoAndroid.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr