“L2 + sinistra”, Medvedev spiega la particolare esultanza dopo il successo agli US Open

“L2 + sinistra”, Medvedev spiega la particolare esultanza dopo il successo agli US Open
Sport Fanpage SPORT

L'esultanza da leggenda di Medvedev. Nel corso della premiazione Medvedev si è sentito in dovere di spiegare la sua esultanza, lo ha fatto con sul volto un mix di imbarazzo e gioia dicendo: "L'esultanza?

“L2 + sinistra”, Medvedev spiega la particolare esultanza dopo il successo agli US Open Il russo Medvedev ha vinto il primo titolo Slam della sua carriera, il numero 2 ATP in finale ha sconfitto con un triplo 6-4 Djokovic, che inseguiva invece il Grande Slam. (Sport Fanpage)

Ne parlano anche altri giornali

Alla fine dell’incontro, dopo il match point decisivo, il vincitore degli US Open non ha baciato il campo, nè si è buttato a terra supino o prono come quasi tutti. Daniil Medvedev si è posizionato irritualmente a terra di lato ed è rimasto così immobile per qualche secondo. (Giornale di Sicilia)

LEGGI ANCHE. US Open senza Federer, Nadal e Williams: la fine di un’epoca del tennis? «Stanotte, anche se non ho vinto, sono un uomo felice perché mi avete fatto sentire speciale», ha detto a fine partita. (Vanity Fair Italia)

Australian Open, Roland Garros, Wimbledon, ma niente Us Open. Come già successo nel 2011 e nel 2015, Djokovic vede sfumare all'ultima curva il sogno del Grande Slam. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

US Open, Novak Djokovic e il sogno Grande Slam sfumato (per sempre?). Ed ora anche superare Nadal e Federer non sarà facile

Ma la finale di domenica rimarrà soprattutto la partita di Djokovic. Non è quella del Dopo Grande Slam di Djokovic, ma è senza dubbio diversa dalla precedente. (Today.it)

E’ la prima volta che uno dei migliori esponenti della nuova generazione vince uno Slam contro un Fab Four. In tribuna c'era Rod Laver, l’ultimo a completare il Grande Slam nel 1969, un record, che rimane all’australiano. (Giornale di Sicilia)

Il russo ha mostrato la via per fare male a Novak e questo potrebbe cambiare l’ordine delle cose. Possono sorridere Roger Federer e Rafael Nadal a quota 20 Slam come il serbo? (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr