Myanmar, occupata dai militari l’ambasciata a Londra

Myanmar, occupata dai militari l’ambasciata a Londra
Per saperne di più:
Corriere della Sera ESTERI

L’ambasciatore a Londra non sarebbe d’accordo con la giunta e avrebbe dichiarato il suo scontento per ciò che sta succedendo in Myanmar nelle scorse settimane.

«È quasi un colpo di stato, nel bel mezzo di Londra.

Kyaw Zwar Minn ha anche informato il ministro degli Esteri britannico della situazione

C’è stato un piccolo colpo di stato nell’ambasciata del Myanmar a Londra.

L’ambasciatore Kyaw Zwar Minn ha dichiarato di essere stato chiuso fuori dalla sua residenza mercoledì 8 aprile. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

Il rappresentante diplomatico ha denunciato l’occupazione della sede da parte del personale leale alla giunta responsabile del golpe nel Paese asiatico. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Kyaw Zwar Minn mercoledì sera è stato bloccato fuori dal proprio ufficio londinese e gli è stato impedito di entrare. Attualmente 2.847 persone sono in carcere, compresa la premio Nobel Suu Kyi (La Nuova Ferrara)

In un primo momento, ha finanziato le sue battaglie con esportazioni di riso e prestiti dagli Stati Uniti e dall’Unione Sovietica. I giapponesi occuparono allora la Birmania, combattendo la Gran Bretagna, gli Stati Uniti e altre forze alleate da questa posizione strategica nel sud-est asiatico. (L'Indro)

Myanmar, altri 4 manifestanti uccisi nella città di Bago

Advertising. giornaleradiofm : Birmania: Gb pronta a offrire asilo a ambasciatore sfrattato: - LONDRA, 09 APR - Il Regno Unito è pronto a o… - iconanews : Birmania: Gb pronta a offrire asilo a ambasciatore sfrattato -. (Zazoom Blog)

Secondo l'associazione per l'assistenza ai prigionieri politici, sono quasi 600 i morti, e migliaia le persone arrestate, dalla presa del potere da parte dei militari (Corriere TV)

Nelle ultime violenze, almeno quattro manifestanti sono stati uccisi oggi dalle forze di sicurezza nella città di Bago, vicino alla città principale di Yangon. La nazione del sud-est asiatico è a un punto morto a causa della campagna di protesta e degli scioperi diffusi contro il governo militare. (ItalyNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr