Illegittimo il cambio di denominazione dello stadio Friuli - TGR Friuli Venezia Giulia

Illegittimo il cambio di denominazione dello stadio Friuli - TGR Friuli Venezia Giulia
TGR – Rai SPORT

È illegittimo il cambio di denominazione associato a uno sponsor.

Sullo stadio come bene pubblico, noi abbiamo a disposizione da contratto 15 giorni all'anno per svolgere manifestazioni nell'impianto che finora non abbiamo mai chiesto, ora lo faremo".

"Sulla denominazione, l'Udinese deve mettersi l'anima in pace e chiamarlo stadio Friuli", continua il primo cittadino

La Dacia Arena. Lo stadio Friuli non può essere considerato alla stregua di una struttura privata di proprietà dell'Udinese calcio e non può cessare dalla sua funzione di bene pubblico. (TGR – Rai)

Su altre fonti

Siamo già in contatto, come lo eravamo in altri tempi, con altri comuni per poter rifare – anche celermente – l’impianto altrove Contemporaneamente, la società si impegna ad individuare un’area alternativa per la costruzione di un nuovo stadio, riprendendo in esame le pratiche a suo tempo avviate. (Udinese Blog)

“Questa decisione giunge anche a seguito delle pretestuose e reiterate contestazioni subite in questi ultimi anni dall’Udinese Calcio. Il Club chiederà, inoltre, il rimborso di 48.530.000 €, somma pari alle spese sostenute per i lavori di abbattimento e ristrutturazione dell’impianto. (Calcio e Finanza)

ANAC-Stadio, la nota ufficiale dell'Udinese

Questa decisione giunge anche a seguito delle pretestuose e reiterate contestazioni subite in questi ultimi anni dall’Udinese Calcio. Siamo già in contatto, come lo eravamo in altri tempi, con altri comuni per poter rifare – anche celermente – l’impianto altrove. (TuttoUdinese.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr