Eitan, lo zio paterno: 'Ha sempre vissuto in Italia, la sua vita e' qua non in Israele'

Eitan, lo zio paterno: 'Ha sempre vissuto in Italia, la sua vita e' qua non in Israele'
Approfondimenti:
Tiscali.it INTERNO

Israele per lui e' sempre stato un posto dove andare in vacanza due volte all'anno, ha un bel ricordo per quello ma non e' la sua casa.

Ha sempre vissuto qua, adesso ha 6 anni.

Lui qua ha tutti i suoi amici e parla l'italiano molto meglio dell'ebraico".

"Eitan e' nato in Israele, ma e' arrivato in Italia quando aveva un mese.

Cosi' Or Nirko, lo zio paterno di Eitan, unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone, portato dal nonno materno Shmuel Peleg in Israele

(Tiscali.it)

Ne parlano anche altre fonti

Andremo in Israele e speriamo di tornare con Eitan”. Or Nirko: “ci sono stati tanti complici”. (ART News - Agenzia Stampa)

"Andremo in Israele, ma non vi do' la data. Servizio di Paolo Torres (Tiscali.it)

– Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154 € 500.000.007,00 int. (Mediaset Play)

Eitan: il nonno agli arresti domiciliari in Israele

Quando ci ha visto, Eitan ha urlato per l’eccitazione e ha detto che finalmente era in Israele» di Davide Frattini. I parenti di Eitan, il bambino unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone: «I genitori avevano deciso di tornare a vivere qui l’anno prossimo. (Corriere della Sera)

"Il danno psicologico di Eitan è irreversibile, se gli vogliono bene devono portarlo indietro". “Andremo in Israele” perché “Eitan deve tornare a casa”. “Se loro gli vogliono bene devono portare Eitana indietro, la sua casa è qui”, ha concluso (LaPresse)

Conferma che né lui né la famiglia Biran sanno dove sia tenuto Eitan, nessuno di loro ha ancora potuto incontrarlo. di Davide Frattini, inviato a Tel Aviv. Interrogato Shmuel Peleg: il provvedimento durerà fino a venerdì. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr