Lavoratori dello spettacolo in piazza: "Non fermate la cultura"

Lavoratori dello spettacolo in piazza: Non fermate la cultura
Rai News INTERNO

L'occasione del piano europeo contro la pandemia non deve essere sprecato: serve un investimento sulla cultura e sullo spettacolo", ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, davanti al Teatro dell'Opera di Roma, dove hanno manifestato i lavoratori dello spettacolo

Chiedono che l'apertura dei teatri, chiusi da un anno a causa della pandemia da Covid, avvenga in piena sicurezza per tutti i lavoratori. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri media

Omar aveva dichiarato di poter andare avanti ancora per poco e quando non ce l'ha fatta si è tolto la vita con una pistola. Dallo Stato e dalle Regioni hanno incassato solo 5mila euro: "Ma non possiamo vivere con questa cifra. (NapoliToday)

Spettacolo e cultura sono la nostra identità e il volano della ripartenza del Paese" Un anno di Covid, un anno dalle prime restrizioni che subito hanno interessato il mondo dello spettacolo, della cultura e dell'intrattenimento. (Primocanale)

Anche a Bologna lavoratrici e lavoratori dello spettacolo sono scesi in piazza per chiedere al governo un intervento concreto ad un anno esatto dallo stop agli eventi culturali dovuto all'emergenza sanitaria. (BolognaToday)

Napoli, lavoratori dello spettacolo bloccano via Colombo

In alcuni di questi teatri sono rimasti aperti anche i foyer, dove alcuni lavoratori si sono radunati, nel rispetto delle norme anti-Covid La manifestazione è poi proseguita all'esterno poi dell'Accademia di Belle Arti, nel cuore del centro storico. (Fanpage.it)

Sarebbe bello immaginare che una volta superata la pandemia istituzioni e cittadinanza riconoscessero pienamente il ruolo sociale del teatro» Un concerto di Vivaldi in programma, 5 musiciste internazionali, una veneziana addetta alle pulizie del teatro (e appassionata di rock inglese) che non può che esclamare "Ancora con 'sto Vivaldi!". (VeneziaToday)

Alcune centinaia di attivisti e lavoratori del mondo dello spettacolo (Coordinamento Arte e spettacolo Campania) hanno occupato via Cristoforo Colombo davanti al Molo Beverello, a due passi dal teatro Mercadante dove si stava svolgendo la manifestazione del settore a un anno dalla chiusura dei teatri. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr