Scuola, in Alto Adige torna la dad: alunni positivi e già 3 classi in quarantena

Scuola, in Alto Adige torna la dad: alunni positivi e già 3 classi in quarantena
Oggi Scuola INTERNO

Prevista invece la quarantena di 7 giorni per i ragazzi che verranno testati, 10 giorni per i non vaccinati e 14 per quelli che non si faranno testare

In Alto Adige, tra l’altro, è anche slittato il monitoraggio degli studenti, bloccato a causa di questioni legate alla privacy e ai moduli per il consenso che dovranno compilare i genitori.

Chi non aderirà, dovrà andare in quarantena in caso di un compagno positivo. (Oggi Scuola)

Su altre fonti

I primi casi nelle scuole sono stati scoperti perché le persone, in un modo o l’altro, vengono comunque testate”. Albusiness 700x350. In Alto Adige, dove l’anno scolastico è iniziato il 6 settembre, “alcune classi sono già in Dad” per casi di positività tra alunni oppure professori. (Calabria News)

Secondo alcune informazioni, al momento le classi in Didattica a distanza sarebbero in tutto otto in scuole superiori, medie ed elementari. Servirà una settimana per comprendere la portata del problema nelle restanti nove Regioni d’Italia e nella Provincia autonoma di Trento (Roccarainola.net)

"Vero è - ha aggiunto - che bisogna mantenere toni pacati, ma il messaggio deve essere chiaro, non bisogna nascondere i fatti i dati scientifici, senza compromessi. "Probabilmente giovedì in Italia sará deciso di imporre il Green pass nella pubblica amministrazione, simili regole potranno essere introdotte nel privato, ma questo non è ancora del tutto chiaro. (Trentino)

Dopo il ritorno della dad in Alto Adige, il sindacato lancia l'allarme

I numeri in breve. - Tamponi effettuati ieri: 837. - Nuovi casi testati positivi da PCR: 45. - Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 50.320. - Numero complessivo dei tamponi effettuati: 641.215. (ladigetto.it)

La regolamentazione del traffico è affidata ad un semaforo: dal 1' al 15' minuto di ogni ora si transita in direzione sud verso l’Italia, mentre dal 30' al 45' si procede in senso opposto: i restanti due quarti di ogni ora servono ai veicoli per completare il percorso (Foto: Shutterstock Music: "Memories" from Bensound. (Il Messaggero)

E pure i monitoraggi, da realizzare con i test salivari su alunni e personale, non decollano: si realizzeranno per iniziative degli enti locali, creando pure discriminazione tra studenti e personale. Noi continuiamo a denunciare queste scelte sbagliate: ecco perché anche oggi - conclude Pacifico - scioperiamo in 5 regioni, sempre nel primo giorno di scuola" (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr