Saipem, crescita annua ricavi +15% fino al 2025. Caio: cambio di passo con strategia duale

Borsa Italiana ECONOMIA

"Il nuovo piano - aggiunge Caio - vuole segnare unche adotta un business model incentrato su una strategia duale.

Lo prevede il"Verso una nuova Saipem" per il periodo 2022-2025, approvato ieri dal CdA.

Il piano prevede un indebitamento finanziario netto al 2025 inferiore a 1 miliardo di euro.

(Teleborsa). (Teleborsa) - Saipem punta a ridurre icomplessivi di circa 100 milioni di euro nel 2022 che saliranno progressivamente a circa 300 milioni di euro annui a regime nel 2025. (Borsa Italiana)

Ne parlano anche altre fonti

Analizzando i target finanziari, nel periodo di piano i ricavi sono previsti in crescita ad un tasso medio anno del 15% fino al 2025 grazie al contributo del portafoglio ordini al 30 settembre 2021 per circa 24,5 miliardi di euro, delle nuove opportunità commerciali e delle favorevoli prospettive di crescita previste nella perforazione. (SoldiOnline.it)

Bene anche Unicredit (+0,58% a 11,492 euro) anch'essa protagonista di una trimeale oltre le attese e revisione al rialzo della guidance. Dal fronte macro parziale delusione dal PIL statunitense, cresciuto a un tasso annualizzato del 2% nel terzo trimestre del 2021, in forte decelerazione dalla crescita del 6,7% registrata nel secondo trimestre. (Yahoo Finanza)

Saipem, il giudizio degli analisti sul titolo. Di fronte al crollo del titolo di ieri, il Ceo di Saipem, Francesco Caio, ha spiegato: “E’ il mercato che decide. Di tutt’altro avviso gli esperti di Jefferies, che sul titolo mantengono un rating “underperform”, con un prezzo obiettivo a 1,3 euro (Wall Street Italia)

Per fare questo occorre unae un'operazione di, che rappresenta un "punto fondamentale" della nuova strategia.La nuova Saipem - ha aggiunto Caio - si propone anche diche si è data e di supportare il percorso didei suoi clienti. (Teleborsa)

TIM UTILE NETTO IN CALO. L’utile netto del gruppo Tim nei primi nove mesi del 2021 si attesta a 22 milioni di euro, in netto calo rispetto ai 1,178 miliardi di euro dello stesso periodo del 2020. L’utile netto è pari a 342 milioni di euro che si confronta con 870 milioni di euro dello stesso periodo del 2020 (Yahoo Finanza)

Bene anche Unicredit (+0,58% a 11,492 euro) anch'essa protagonista di una trimestrale oltre le attese e revisione al rialzo della guidance Il Ftse Mib a fine giornata fa registrare un rialzo a quota 26.890 punti (+0,31%). (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr