Un cocktail di alcol e droga, muore a 25 anni in Versilia, grave il padre

La Repubblica La Repubblica (Interno)

E' morto nella notte, forse dopo aver assunto droga e alcol.

Con loro c'era anche un altro famigliare- Quando sono arrivati i sanitari del 118 il giovane era già in arresto cardiaco.

Secondo i primi accertamenti padre e figlio avevano assunto sostanze stupefacenti ma le indagini sono tutt'ora in corso.

Su altre testate

(LUCCA) – Una notte di droga e alcol, assieme al padre, è stata fatale a un 25enne torinese. La tragedia si è consumata a Lido Camaiore, in provincia di Lucca, in piena Versilia, ieri notte. (Fanpage.it)

Suo padre, Gerardo Ventrella, è ricoverato in gravi cond izioni per lo stesso, micidiale, coc ktail di stupefacenti. Così Samuele Ventrella ha salutato la famiglia e venerdì è partito da Torino per trascorrere le ferie al mare. (La Nazione)

L’overdose ipotizzata dai medici ha ucciso il giovane, mentre il genitore è stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale. I due sono stati soccorsi nella tarda serata di sabato a Lido di Camaiore, in Versilia. (Il Fatto Quotidiano)

Il giovane si chiamava Samuele Ventrella. 02 agosto 2020 a. a. a. Una tragedia che sconvolge l'estate in Toscana nei due giorni più caldi dell'anno. (Corriere dell'Umbria)

Per il giovane, 25 anni, arrivato appena il giorno prima da Torino dove viveva, non c'è stato però nulla da fare. Gerardo Ventrella aveva pubblicato il libro sul suo difficile cammino per uscire dal tunnel della droga 13 anni fa, nel 2007. (Il Messaggero)

Un 25enne di Torino è deceduto la notte scorsa all’ospedale Opa di Massa per arresto cardiaco: da quanto emerso si sarebbe sentito male dopo aver assunto sostanze stupefacenti. Secondo quanto riportato dalla Stampa, si tratta di Gerardo Ventrella, scrittore per Feltrinelli, e suo figlio. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr