Blitz antidroga a Napoli, 40 arresti: in manette anche Ciro, il trans fidanzato di Maria Paola Gaglione

Blitz antidroga a Napoli, 40 arresti: in manette anche Ciro, il trans fidanzato di Maria Paola Gaglione
Leggo.it INTERNO

Michele Antonio Gaglione ha sempre sostenuto di non avere mai avuto l'intenzione di uccidere la sorella o il suo compagno.

Teatro dei fatti il Parco Verde di Caivano, degradato complesso residenziale alla periferia di Napoli, noto come importante piazza di spaccio dove si riforniscono pusher e trafficanti provenienti dal resto della Campania e da altre regioni.

Le famiglie di Maria Paola e di Ciro sono entrambe residenti nel Parco Verde di Caivano

La morte di Maria Paola e lo spettro della transfobia. (Leggo.it)

Su altri giornali

Questa mattina, 23 febbraio, nelle province di Caserta, Napoli e Potenza, i Carabinieri della Compagnia di Caserta hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dall’ufficio G.I.P. (Teleclubitalia.it)

Ciro è un ragazzo trans, ma per la giustizia italiana che sul genere si riferisce solo ed esclusivamente ai documenti, egli è Cira Migliore. Dunque il giovane trans di Caivano, arrestato all'alba per spaccio di droga al Parco Verde di Caivano (Napoli), è ora detenuto a Pozzuoli, nel carcere femminile. (Fanpage.it)

Ciro Migliore, il ragazzo trans arrestato oggi con l'accusa di essere uno spacciatore nel blitz dei carabinieri nel quale sono state notificate 55 misure cautelari, era già finito in manette per reati di droga: l'8 aprile 2019, mentre era già sottoposto all'obbligo di firma, era stato bloccato dai carabinieri della Tenenza di Caivano (Napoli) al termine di un inseguimento. (Fanpage.it)

Il trans Ciro Migliore arrestato per droga: era il fidanzato della ragazza uccisa dal fratello

Ciro Migliore, il transgender di 23 anni arrestato oggi e all'onore delle cronache mesi fa perché compagno di Maria Paola Gaglione, era già stato arrestato dai carabinieri di Caivano e sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. (NapoliToday)

L’attività di spaccio organizzata attraverso ‘rider’ insospettabili e minori, centinaia di consegne in tutta la provincia di Napoli: la camorra del Parco Verde non si ferma neppure nell’anno della pandemia. (Cronache della Campania)

Condotta poco affidabile. La morte di Maria Paola Gaglione aveva suscitato un grande clamore mediatico e il solito carrozzone di polemiche sulla presunta transfobia del fratello. Per Migliore sono scattate le manette all’alba, nel corso di un blitz dei carabinieri al Parco Verde di Caivano (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr