Giovanni Manna, s'indaga per reato di abbandono di persona incapace aggravato. Il figlio: "Al Gemelli l'hanno…

Giovanni Manna, s'indaga per reato di abbandono di persona incapace aggravato. Il figlio: Al Gemelli l'hanno…
Approfondimenti:
Repubblica Roma INTERNO

Era arrivato all'ospedale 4 giorni prima ma la famiglia per le restrizioni non aveva potuto accompagnarlo.

Sotto la foto un saluto: "Buon viaggio, babbo". Il corpo del 73enne è stato rinvenuto il 20 novembre nel parco dell'Insugherata.

Ora siamo fiduciosi nel lavoro dei magistrati e dei nostri avvocati"

Giovanni Manna, s'indaga per reato di abbandono di persona incapace aggravato.

Il figlio: "Al Gemelli l'hanno lasciato andare via" di Romina Marceca. (Repubblica Roma)

Su altri media

Ora c'è un'indagine della procura sulle eventuali responsabilità dell'ospedale (Repubblica Roma)

di Fabrizio Peronaci. I familiari del malato di Alzheimer trovato morto nel parco dell’Insugherata annunciano un’azione legale. Il giovane ha scritto la frase su Fb in un rettangolo nero, a rimarcare il lutto, e conclude il messaggio con un tono quasi di sfida: «Forza. (Corriere della Sera)

Giovanni Manna scomparso dal Gemelli e trovato morto in un parco: s’indaga per abbandono di incapace La Procura di Roma indaga per abbandono di incapace aggravato. Il 20 novembre il tragico epilogo, con l'uomo trovato senza vita all'interno del parco dell'Insugherata (Fanpage)

Morte di Giovanni Manna, la procura apre un'inchiesta per abbandono di incapace

I fatti. Quando la sera di martedì 16 l’uomo si è sentito male a casa sua, è stato trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso del Gemelli. Forza, tutto è in mano agli avvocati” – conclude. (Vigna Clara Blog)

Intanto, le forze dell’ordine stanno indagando al fine di comprendere cosa abbia determinato la morte di Giovanni Manna Il messaggio dei tre fratelli si ricollega alla recente notizia della morte del padre, il 73enne Giovanni Manna. (Notizie.it)

L’uomo arriva in ospedale poco prima delle 20, ma intorno alle 21.30 ancora non ha ricevuto la diagnosi. Soprattutto, di verificare quanto denunciato dai figli nelle ore successive alla scomparsa: Giovanni non è stato dimesso, ma si è allontanato da solo, non supervisionato nonostante la sua patologia, dall’ospedale. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr