Diritti tv, perché Dazn ha detto no ai 500 milioni Sky

Diritti tv, perché Dazn ha detto no ai 500 milioni Sky
Per saperne di più:
Pagine Romaniste SPORT

Logico che incastrare anche Sky sarebbe stato complicato.

E allora chissà che cambiando i termini dell’offerta, più avanti non si possa trovare un punto d’intesa

L’obiettivo di Santa Giulia era quello di mantenere l’accesso all’applicazione di Dazn attraverso il suo decoder, e allo stesso tempo conservare nel suo bouquet satellitare un canale attraverso cui diffondere i contenuti della web-tv.

E a stretto giro di posta, probabilmente con l’inizio di luglio, lo farà anche Tim, attraverso il suo TimVision. (Pagine Romaniste)

Su altri giornali

Sky continua a trattare con DAZN per mettere le mani sulla Serie A. L’opzione migliore potrebbe essere proprio Sky che detiene anche alcune frequenze sul digitale terrestre (CheNews.it)

Le ragioni che hanno portato al mancato accordo fra i due competitor. Nella serata di ieri ha iniziato a circolare l’ipotesi di un possibile accordo fra Sky e Dazn sulla trasmissione dei diritti tv della Serie A relativi al prossimo triennio. (Stretto web)

La piattaforma in streaming per le prossime tre stagioni trasmetterebbe dunque tutte le 380 partite della Serie a di cui 266 in esclusiva Sembrava chiusa quando a marzo Dazn ha spodestato Sky dal massimo campionato italiano garantendosi tutte e dieci le partite per ogni giornata di campionato di cui sette in esclusiva. (Vesuvius.it)

Serie A, diritti Tv: Dazn ha rifiutato la super offerta di Sky

Sky, secondo quanto viene riferito, avrebbe offerto di pagare questa cifra per tenere l'app Dazn sul suo set-top box, oltre al servizio satellitare. Insomma, ad oggi non sembrano esserci presupposti per un rientro di Sky in qualità di protagonista (AreaNapoli.it)

Per i diritti tv della serie A delle prossime tre stagioni, Dazn si è aggiudicata l’asta della Lega Calcio per 2,5 miliardi di euro, investendone uno in tecnologia proprio assieme a Tim. (TUTTO mercato WEB)

Lo riferisce Bloomberg, citando fonti a conoscenza della vicenda. Sky, viene riferito, avrebbe offerto di pagare questa cifra per tenere l'app Dazn sul suo set-top box, oltre al servizio satellitare, ma Dazn avrebbe respinto la proposta, dopo avere portato a casa, nel marzo scorso, un accordo per diventare la principale emittente di serie A per le prossime tre stagioni, per la cifra di 2,5 miliardi, investendo, secondo quanto riporta Bloomberg un miliardo di euro in tecnologia e col supporto finanziario del gestore telefonico Tim (tuttosalernitana.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr