Sono sempre di più i Paesi aperti ai turisti vaccinati

Sono sempre di più i Paesi aperti ai turisti vaccinati
SiViaggia INTERNO

Mentre in Guatemala potranno entrare tutti: vaccinati, test Covid negativo o prova di guarigione e senza sottoporsi ad autoisolamento

Paesi aperti ai vaccinati in Asia. Porte aperte ai vaccinati anche in alcuni Paesi dell’Asia come nelle straordinarie Maldive dove i viaggiatori immunizzati non hanno più già bisogno di test Covid pre-volo e quarantene.

Buone nuove anche da Cipro dove, a partire dal 10 maggio, i viaggiatori vaccinati potranno ignorare i protocolli di test Covid. (SiViaggia)

Ne parlano anche altre testate

Iva, bollo, accise sui carburanti e tutte le altre imposte sulla macchina fruttano al fisco italiano oltre 76 miliardi di euro l'anno. Le voci principali di questa cifra sono: l'imposta su valore aggiunto sull'acquisto ma anche sulle riparazioni, le tasse di registrazione, le tasse annuali di possesso della vettura come il bollo, le accise sui carburanti, altre tasse. (La Gazzetta dello Sport)

Il primo passo è l’adozione del Certificato Verde, un pass nazionale che è stato introdotto con l’ultimo Dpcm e che entrerà in vigore a partire dalla seconda settimana di maggio 2021. I requisiti per ottenere il Green Pass sono gli stessi necessari per entrare in possesso del Certificato Verde. (SiViaggia)

Viaggiare da e verso questi paesi sarà consentito senza motivazione, ovviamente possono essere richieste delle restrizioni all’ingresso. Vedi anche: Viaggiare in Europa questa estate tra Green Pass e regole diverse in ogni Paese. (InvestireOggi.it)

Viaggiare all’estero: dove si può andare e a quali condizioni

In assenza di uno standard internazionale per un'eventuale 'green card' o pass vaccinale, resta una fitta giungla di normative differenti. (AGI - Agenzia Italia)

Proviamo a fare chiarezza sui viaggi all’estero, dove si può andare e dove no, in base agli ultimi aggiornamenti. Il tampone può essere antigenico (rapido) o molecolare, deve essere effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Germania e l’esito deve essere scritto in inglese, tedesco o francese. (ViaggiNews.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr