Il sistema Cygnus X-1 è più massiccio e lontano del previsto

Il sistema Cygnus X-1 è più massiccio e lontano del previsto
AerospaceCuE SCIENZA E TECNOLOGIA

Da nuovi studi pubblicati su Science e su Astrophysical Journal sono emerse nuove caratteristiche per il sistema Cygnus X-1.

Quello che si è scoperto è che il sistema Cygnus X-1 è in realtà molto più lontano di quanto si pensasse

Il sistema Cygnus X-1. Cygnus X-1 è un sistema sorgente di raggi X che ospita uno tra i primi buchi neri mai confermati.

Credits: Icrar. Il team di astronomi ha osservato il sistema Cygnus X-1 per sei giorni, studiando l’orbita del buco nero intorno alla stella. (AerospaceCuE)

Su altre fonti

I risultati su Science. Cygnus X-1 è un oggetto quasi leggendario per gli astronomi specializzati in buchi neri. Un team di astronomi guidato da James Miller-Jones dell’Icrar ha osservato Cygnus X-1 (un sistema che ospita il primo buco nero mai confermato) con il Very Long Baseline Array. (Media Inaf)

Hawking credeva che non fosse un buco nero e alla fine, nel 1990, fu costretto a ricredersi. Maggiori informazioni sulle caratteristiche di questo buco nero arriveranno dal più grande radiotelescopio al mondo, lo Square Kilometre Array (Ska), una rete di parabole in costruzione tra l’Australia e il Sudafrica (Giornale di Sicilia)

PrecedenteCygnus X-1, un buco nero in crescita

La scoperta rende Cygnus X-1 il buco nero più massiccio mai scoperto senza l'uso di onde gravitazionali. I ricercatori affermano di aver esaminato il buco nero e la stella binaria che orbita ogni cinque giorni e mezzo con una serie di radiotelescopi. (Sputnik Italia)

«Il buco nero nel sistema Cygnus X-1 – spiega Ilya Mandel della Monash University, uno degli autori dello studio – è nato come una stella di circa 60 volte la massa del Sole ed è collassato decine di migliaia di anni fa. (Global Science)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr