Coronavirus, di quante dosi di vaccino avremo bisogno? Le parole dell'Ad di Pfizer

Centro Meteo Italiano ECONOMIA

Le parole dell’Ad di Pfizer. In queste settimane nelle quali gli italiani stanno iniziando a ricevere la dose booster del vaccino, il molti si stanno domandando quante dosi saranno ancora necessarie.

Bourla ha evidenziato che tutto ciò sarebbe necessario per mantenere un livello di protezione molto elevato

Coronavirus, di quante dosi di vaccino avremo bisogno?

Accanto a questa nuova misura, inoltre, l’esecutivo sta imprimendo un’accelerazione alla somministrazione delle terze dosi e da questo punto di vista sono arrivate delle importanti dichiarazioni del Ministro della Salute Roberto Speranza delle quali vi daremo conto nel paragrafo successivo. (Centro Meteo Italiano)

Su altri media

L’Ad di Pfizer: contro il Covid potrebbe servire un richiamo annuale. L’Ad di Pfizer ha quindi fatto sapere che contro il Covid potrebbe essere necessario un richiamo annuale nei prossimi anni. Al momento è presto per capire se in effetti sarà necessario procedere con un richiamo annuale, ma l’ipotesi sembra decisamente concreta. (News Mondo)

“Le versioni del firmware sono state analizzate automaticamente da IoT Inspector e verificate per più di 5.000 CVE e altri problemi di sicurezza”. I router testati sono prodotti da Asus, AVM, D-Link, Netgear, Edimax, TP-Link, Synology e Linksys e sono utilizzati da milioni di persone. (HelpMeTech)

Il Piano vaccini anti Covid-19 (aggiornato al 23 aprile 2021) indica le categorie a rischio, “persone estremamente vulnerabili”, per le quali “viene raccomandato preferenzialmente l’utilizzo di vaccini anti Covid a mRNA” (e quindi Pfizer e Moderna) e non i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson. (Gazzetta del Sud)

Insomma, il terzo richiamo potrebbe non bastare. Bourla ha infine parlato di fake news riguardo ai vaccini anti-COVID, non solo Pfizer: "Ho letto di tutto online. (iL Meteo)

Il business dei vaccini anti Covid è una miniera di soldi inesauribile ed ecco che l’amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla fa un pronostico per niente interessato. Fine vaccino mai: è un business troppo redditizio. (Il Primato Nazionale)

Dottoressa Vozza, alla luce di uno scenario in cui le vaccinazioni andranno ripetute ciclicamente, quanto è importante per i paesi - Italia in primis - rendersi indipendenti nella produzione del vaccino? Le sfide sono molteplici: sicuramente vaccinare di più i paesi poveri, anche creando strutture più adeguate (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr