Scuola, senza tamponi il ritorno ad alto rischio. I presidi: così nuovo stop

Scuola, senza tamponi il ritorno ad alto rischio. I presidi: così nuovo stop
ilmattino.it SALUTE

Tutti in aula, o quasi, ma con le vecchie abitudini e quindi con i soliti rischi.

APPROFONDIMENTI .

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Domattina torneranno in classe 5,3 milioni di studenti, vale a dire 6 su 10 dall’asilo alle scuole superiori.

Nessuna nuova indicazione è stata fornita per alzare la soglia di sicurezza all’interno delle scuole così come fuori dagli istituti, dove i trasporti e gli assembramenti devono essere invece controllati. (ilmattino.it)

Ne parlano anche altri giornali

Rientreranno in classe gli alunni della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado (asili, elementari e medie) e lo faranno anche se il Lazio dovesse passare in zona rossa, secondo le nuove indicazioni del Governo. (Il Messaggero)

I provvedimenti di deroga sono motivatamente adottati sentite le competenti autorità sanitarie e nel rispetto dei principi di adeguatezza e proporzionalità, anche con riferimento alla possibilità di limitarne l’applicazione a specifiche aree del territorio’ All’articolo 2, infatti, si legge che ‘la predetta deroga è consentita solo in casi di eccezionale e straordinaria necessità dovuta alla presenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus SARS-CoV-2 o di sue varianti nella popolazione scolastica. (https://ilcorriere.net/)

Da mercoledì anche in Emilia-Romagna riaprono nidi e materne, e si torna in aula fino alla prima media (inclusa), come stabilito dal Governo. Misure che abbiamo presentato ai sindacati e sulle quali ci siamo confrontati con l’Ufficio scolastico regionale. (ForlìToday)

Riparte la scuola in presenza per elementari e classi prime delle medie

All’Alberghiero hanno aderito in molti: speriamo che ciò possa contribuire ad abbassare i rischi di contagio» Con il ritorno in zona arancione, da oggi per alunni e docenti delle scuole superiori di Rieti e provincia (tranne Fara) si riaprono le porte degli istituti di secondo grado, con la possibilità di tornare a svolgere didattica in presenza tra il 50 e il 75%. (ilmessaggero.it)

A indicarlo è una circolare firmata dal capo di Gabinetto del ministero dell'Interno, Bruno Frattasi. Ansa. Con il riavvio della scuola in presenza tornano di attualità le misure di sicurezza sui mezzi pubblici: anche nelle zone rosse i prefetti dovranno valutare l'impatto sul sistema del trasporto pubblico locale. (Sky Tg24 )

"Ieri alla Camera si è svolto il dibattito per quanto riguarda il perdurare della chiusura degli istituti secondari superiori Con questi ultimi che l’ultima volta che sono stati in classe era inizio ottobre. (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr