Britney Spears e la lite con la sorella Jamie Lynn: “Sta sfruttando il mio nome”

DireDonna CULTURA E SPETTACOLO

E tra una domanda e l’altra, Jamie Lynn Spears ha parlato anche del rapporto con la sorella: “Sono sempre stata la sua più grande sostenitrice di mia sorella, quindi quando ha avuto bisogno di aiuto ho trovato il modo per aiutarla.

Comincia così il lungo post che Britney Spears ha pubblicato su Instagram (poi ripreso su Twitter), e nel quale accusa la sua famiglia – e la sorella Jamie Lynn nello specifico – di averle rovinato la vita. (DireDonna)

Ne parlano anche altri giornali

amie Lynn Spears ha parlato per la prima volta con i media dopo la fine della tutela legale della sorella Britney. «Sono sempre stata la più grande sostenitrice di mia sorella» assicura Jamie Lynn, che la prossima settimana pubblicherà la sua autobiografia. (Ticinonline)

“Alla mia famiglia piace farmi del male: hanno rovinato i miei sogni e adesso cercano di farmi passare da pazza, mi disgustano”. E tra una domanda e l’altra, Jamie Lynn Spears ha parlato anche del rapporto con la sorella: “Sono sempre stata la sua più grande sostenitrice di mia sorella, quindi quando ha avuto bisogno di aiuto ho trovato il modo per aiutarla. (DireDonna)

In realtà lei non c’era, non mi era vicino, allora per quale motivo ora vuole vendere un libro parlando di me? Instagram content This content can also be viewed on the site it originates from. (Vanity Fair Italia)

La prima è quando mia sorella dice che ero fuori controllo. Britney, tornata libera dalla conservatorship dopo una lunghissima battaglia legale, ha tuonato contro Jamie. (Corriere dello Sport.it)

Jamie Lynn Spears ha replicato su Instagram: «L’ultima cosa che vorrei fare è scrivere queste parole, ma eccoci qua… È difficile leggere quei post, so che è così per tutti (Rolling Stone Italia)

Sono sempre stata superiore e ho lasciato correre”. La cantante ha poi aggiunto: “Di ieri sera sono state due le cose che più mi hanno infastidito. (Primo Articolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr