Rita, l'app che ci mostra cosa sanno di noi Google e Facebook

La Stampa SCIENZA E TECNOLOGIA

L’app si chiama Rita, dall’abbreviazione di “Right to Access”, cioè il diritto all’accesso ai propri dati garantito dalla GDPR.

«L’app opera in totale trasparenza salvando le informazioni in locale, ma senza accedervi in alcun modo», spiega a La Stampa Guglielmo Schenardi, co-fondatore di Rita.

Per scaricare le informazioni all’interno di Rita basta selezionare uno dei servizi (Google o Facebook) al quale richiedere i dati ed effettuare l’accesso con le proprie credenziali. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Ultimamente passato in rassegna anche in versione wireless per queste auto, autoradio e telefoni si prepara a stupire ulteriormente in vista di un aggiornamento che porta con sé numerose novità di primo piano che scopriamo da questa lista concessa in anteprima assoluta per gli utilizzatori. (Tecnoandroid)

Android regala alcuni titoli a pagamento gratis sul Play Store di Google, ecco la lista. Nell’elenco che potete trovare in basso ci sono i link diretti per il download dei titoli in promozione solo per oggi Ovviamente in soccorso di tale evenienza arriva il Play Store di Google, spazio dedicato ai contenuti che peraltro offre tanti titoli a pagamento gratis proprio oggi. (Tecnoandroid)

Con Android 12 migliorerà il sistema di ricerca dei launcher di terze parti

Grazie all’API “AppSearchManager”, qualsiasi app dovrebbe presto essere in grado di attivare l’indice AppSearch centralizzato, eventualmente includendo anche azioni all’interno dell’app. Ciò significa che sarà possibile cercare in un documento Google o trovare una foto locale specifica indicizzata in un’app della galleria (si tratta di una funzionalità che rispecchia strumenti di ricerca locale più potenti, come quelli che possono vantare Windows e MacOS). (TuttoAndroid.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr